Salgono ricoveri e terapie intensive nonostante record vaccini

Condividi!

Torna a salire l’occupazione dei posti letto di rianimazione e dei reparti di area medica da parte dei pazienti Covid in Italia, dopo alcuni giorni di ‘stabilizzazione’.

Dagli ultimi dati dell’Agenzia per i servizi sanitari regionali (Agenas), aggiornati a ieri sera, si registra un incremento di 1 punto percentuale che porta l’occupazione media nazionale delle terapie intensive al 18%, dopo che per 3 giorni era rimasta ‘ferma’ al 17%, e dei reparti ordinari di area medica al 31% dopo che la percentuale era stabile da 7 giorni al 30%.




Un pensiero su “Salgono ricoveri e terapie intensive nonostante record vaccini”

  1. Numeri, numeri, numeri…

    Ci sono tre numeri che sono sempre in salita costante: il prezzo della carta, il numero dei sopravvissuti all’olocausto e il numero dei non vaccinati.
    Il mercato della carta è gestito come il mercato della bamba: un bel “cartello”. Degli altri due numeri non saprei. Posso solo dire che sono fluttuanti verso l’infinito.

I commenti sono chiusi.