Lampedusa assediata dai barconi e dalle Ong: sbarchi già quintuplicati, verso 350mila clandestini

Condividi!

Ondata di sbarchi a Lampedusa. Nelle ultime 24 ore si è assistito a un vero e proprio assalto all’isola. Una vera e propria invasione afroislamica.

L’altro ieri si è registrato anche un primo maxi sbarco: 305 invasori. Il barcone stracolmo di clandestini è stato intercettato dai cosiddetti militari della Capitaneria di porto ad una ventina di miglia dalle coste.

Poi è stata una escalation. Ora l’isola scoppia.

Come sempre è stata avviata la macchina dei trasferimenti per alleggerire la pressione sull’hotspot ormai al collasso. Ieri 418 ospiti del centro di contrada Imbriacola sono stati imbarcati sulla solita nave quarantena per la solita crociera di lusso di due settimane.

Intanto altri 25 invasori africani, tra cui una donna, sono sbarcati ieri sera. Viaggiavano su una carretta del mare di circa 5 metri. Intercettata a 12 miglia dalle coste dell’isola da altri cosiddetti militari.

Ora sull’isola ci sono oltre 400 clandestini.

Proprio sulla più grande delle Pelagie, infatti, era stato autorizzato lo sbarco anche dei 58 clandestini prelevati dalla Louise Michel. E di 142 a bordo della Mare Jonio.

Restano, invece, ancora in mare, i 439 clandestini della Geo Barents che continua a molestare Lampedusa.

Uno su quattro è presunto minore, come quelli di piazza Duomo. Un boccone appetitoso per le coop dell’accoglienza. “Le autorità maltesi si stanno solo lavando le mani. Ed eludendo le proprie responsabilità. Tutte le nostre richieste a Malta per un porto per sbarcare in sicurezza sono state ignorate. O respinte”, dice l’ong.

Continua a chiedere un porto sicuro la Geo Barents. La nave di Medici senza frontiere con a bordo 439 migranti soccorsi in 6 diverse operazioni nel Mediterraneo “Malta ha ignorato o negato le richieste”, dice il solito Riccardo Gatti, che durante il calciomercato delle ong è passato da Open Arms a Msf. Sono organizzazioni criminali a scopo di lucro.

Alarm Phone, intanto, continua a ricevere richieste dai propri clienti scafisti.

Lamorgese e Draghi sono due folli. Gli sbarchi sono già quintuplicati rispetto al record dell’anno scorso. Con questo trend arriveremmo a fine anno con 350mila clandestini sbarcati.

Dobbiamo andarli a prendere.