Omicron 2 sconfigge la quarta dose: boom di contagi e ricoveri in Israele

Condividi!

La sottovariante denominata impropriamente ‘Omicron 2’, in realtà ha tali differenti mutazioni da essere una vera e propria variante e ‘meritare’ una lettera greca tutta sua, sta facendo sfracelli in Scandinavia. E ora gli effetti si vedono anche in Israele:

Non ci sono motivi per cui non possa arrivare anche in Italia con le frontiere spalancate. Così ci trascineremo il contagio e milioni di positivi fino all’estate.

Curiosamente sembra che Omicron, non la sottovariante, sia espressione di zoonosi: africano->topo->africano.

Se il virus ha tali capacità di saltare da animale a uomo e poi fare il percorso inverso, allora ha quasi illimitate capacità di poter mutare pericolosamente.

Ecco perché dobbiamo tenere le frontiere chiuse ai no vax africani.

https://giorgio.gilest.ro/2021/12/26/covid-lessons-i-have-learned-in-2021/




2 pensieri su “Omicron 2 sconfigge la quarta dose: boom di contagi e ricoveri in Israele”

  1. Ecco perché vaccinano a tutto spiano anche se non serve a niente… e’ una guerra battereologica e la stanno conducendo i generali, gente tipo il furiere siringa, quelli della guerra d’attrito e delle cavalcate eroiche contro le mitragliatrici trincerate. Ecco cosa sono i vaccinati, cavie umane di un tentativo patetico di fermare un virus invincibile. Viva il coronavirus, viva le mutazioni che demoliscono la civiltà dei vigliacchi piano piano! Che spettacolo vedere il collasso al rallentatore.

  2. Aprendo il vaso di Pandora con la chiave dei sieri magici hanno scatenato dei bacilli che il nostro sistema immunitario abitualmente derideva. Un giovanotto plurivaccinato che si occupava di rapaci è morto di covid ma durante l’autopsia hanno trovato il pernicioso acinetobacter. Incuriosita sono andata a leggermi le caratteristiche, ebbene avete presente l’effetto della carta moschicida delle gag comiche? Ecco! Quando è in giro si appiccica così da un umano all’altro perché la sua permanenza sulle superfici/dispositivi medici è molto longeva e la pulizia scarsa. Teoricamente basterebbe individuarlo con gli esami di laboratorio e prendere il giusto antibiotico ma sono resistenti visto che le carni con cui in genere ci nutriamo ne sono piene e i medici vigliacchi cercano di far risparmiare la sanità prescrivendo le analisi col contagocce.

I commenti sono chiusi.