Salgono ancora i contagi e altri 333 morti: quasi 3 milioni di positivi

Condividi!

Sono 171.263 i test positivi al coronavirus registrati in Italia nelle ultime 24 ore. Lo stesso giorno di una settimana fa erano stati 180.426 (-5,1%). Ma con 200mila tamponi in più.

Sono infatti 1.043.649 i tamponi molecolari e antigenici. Sabato scorso erano stati 1.217.830. Il tasso di positività è oggi del 16,41% contro il 14,82% di 7 giorni fa (+10,8%). Negli ultimi 7 giorni (16-22 gennaio) il tasso di positività medio è stato del 16%, stabile a -0,1% rispetto alla settimana precedente (9-15 gennaio).

Quindi il contagio sale rispetto alla scorsa settimana sul giorno e rimase stabile nella media settimanale.

Le vittime sono 333 in un giorno, mentre una settimana fa erano state 308 (+8,1% in 7 giorni). Negli ultimi 7 giorni (16-22 gennaio) ci sono stati 2.440 decessi, in crescita del 23,5% rispetto alla settimana precedente (9-15 gennaio).

In calo i ricoveri ma solo ‘grazie’ ai morti: 19.442 con sintomi, 43 in meno da ieri, e 1.676 in terapia intensiva, 31 in meno da ieri.

Totali positivi: 2.702.831

https://www.worldometers.info/coronavirus/country/italy/

In pratica siamo un ‘altopiano’ invece che su un picco. In attesa di vedere se accadrà quanto accaduto in Danimarca e Israele con Omicron 2.




2 pensieri su “Salgono ancora i contagi e altri 333 morti: quasi 3 milioni di positivi”

  1. rischio t. intensiva è 39 volte maggiore per no-vax rispetto a chi ha 3 dosi” speriamo che i morti siano quasi tutti no vax!

    1. “Non ce l’ha fatta ed è morto a 28 anni un ragazzo di Terracina, non vaccinato, che era giunto al pronto soccorso della sua città il 16 gennaio scorso…. Quando i No vax arrivano in ospedale non sono ai primi sintomi, arrivano già in gravi condizioni perché c’è la negazione della malattia” un coglione di meno. Soprattutto un coglione che pensava di essere “sveglio”. Come su Voox, dove le persone intelligenti, quelle che sanno come va il mondo e che smascherano il complotto aschenazita abbondano…

I commenti sono chiusi.