Milano invasa dai figli degli immigrati regolari: “In interi quartieri non si parla più italiano”

Condividi!

“Finalmente il sindaco Sala si è degnato di presenziare a un Consiglio comunale, ma è ormai troppo tardi, per cercare di recuperare una situazione gravemente compromessa per quanto riguarda la sicurezza a Milano”. Lo ha evidenziato in una nota Silvia Sardone, europarlamentare e consigliere comunale della Lega, dopo la relazione del sindaco, Giuseppe Sala, al Consiglio sul tema della sicurezza in città.
“Servivano violenze sessuali di gruppo per schiodare la sinistra dal suo immobilismo? Da più di dieci anni chiediamo più telecamere e più agenti della polizia locale e oggi sentiamo il sindaco ergersi a paladino della sicurezza, di fatto dandoci ragione seppur in colpevole ritardo. Eppure Milano è in testa alla classifica dei reati da anni. La verità è che per Pd e compagni la sicurezza è un fastidio e quelli di oggi sono semplicemente dei tentativi di lavarsi la coscienza visti e considerati gli ultimi sconcertanti episodi capitati in città” ha aggiunto.

“La cosa ancora più grave è che né il sindaco né alcun esponente della maggioranza trova la forza di dire che se Milano è allo sbando la colpa principale è proprio del loro buonismo sul capitolo immigrazione: ci sono periferie completamente in mano a clandestini in cui aggressioni, spaccio, stupri, rapine, sparatorie sono all’ordine del giorno, quartieri dove non si parla più italiano, ma fino a quando per la sinistra tutto ciò sarà normale allora è inutile avere aspettative troppo alte da questa amministrazione” ha concluso Sardone.

Se però anche voi continuate a parlare di clandestini, quando invece si parla straniero perché sono tutti regolari, allora non ci siamo.

IL TERRORISMO NON E’ SOLO BOMBE. E’ ANCHE STUPRARE LE DONNE DEL NEMICO E OCCUPARE IL SUO TERRITORIO CON ATTI DI VIOLENZA E INTIMIDAZIONE.

E’ appena iniziato l’anno ed è già guerriglia nelle grandi città del nord. E’ iniziata allo scoccare della mezzanotte con gli stupri di massa orchestrati da gang nordafricane:

Ragazza italiana spogliata nuda e sollevata in aria dai nordafricani come un trofeo di caccia

Gli stupratori arrivavano dalle periferie islamiche di Milano e di Torino. La stessa periferia torinese da cui arrivava questo esercito invasore in trasferta:

GUERRA RAZZIALE A TORINO: 100 IMMIGRATI ISLAMICI ASSALTANO QUARTIERE ITALIANO, E’ GUERRA CON 80 RAGAZZI ITALIANI – VIDEO

Ormai parliamo, in Italia, di ‘quartieri italiani’.

E’ in atto una islamizzazione del territorio. Secondo una loro rappresentante da anni in Italia è un jihad organizzato:

Jihad sessuale a Milano: “Abbiamo il diritto di stuprare le vostre donne”

Ciò che impressiona maggiormente di questi episodi è l’organizzazione. Fra gli arrestati ci sono giovani immigrati residenti in tutto il Nordovest italiano, anche da Torino, che si sono dati appuntamento a Milano. Alcuni arrestati stavano per fuggire all’estero. “E dove, che tutti i voli per i Paesi nord africani sono fermi? – si chiede Sbai, che formula la sua ipotesi – Molto probabilmente avevano intenzione di andare in Francia, dove hanno una vasta rete pronta a proteggerli, come è avvenuto con lo zio di Saman, fuggito oltralpe”. Ma se esiste un’organizzazione così vasta, possibile non trovare una regia? Souad Sbai mette in guardia: “I Fratelli Musulmani sono sempre dietro l’angolo. Formalmente si presentano come democratici in giacca e cravatta, segretamente organizzano anche atti di terrorismo”. E se questo terrorismo non è, “è una forma di conquista e controllo del territorio”. “Lo scopo è far capire che sono qui per controllare il territorio. Colpire le figlie, colpire le ragazze è un punto molto debole di ogni società”. C’è una valenza “religiosa”, interpretata letteralmente dagli islamisti: “Fa parte di un certo pensiero islamista, fa parte del jihad. Chi conquista, ha il ‘diritto’ di prendere e stuprare le donne. La prima cosa da fare è ‘violentare le loro donne’”.




9 pensieri su “Milano invasa dai figli degli immigrati regolari: “In interi quartieri non si parla più italiano””

  1. L’usurpazione della presidenza americana non è avvenuta per caso.
    Nel 2023 Salvini sarà presidente. Nel 2024 sarà rieletto Trump.
    Salvini dovrà chiedergli tutto il sostegno possibile.
    Avremo anche il sostegno di Putin perché ci sarà Berlusca al Quirinale, e fors’anche dei Cinesi perché abbiamo firmato il memorandum sulla Via della Seta.
    Se la prima superpotenza, e magari anche la seconda e la terza, facesse la voce grossa, potremo espellere sia i clandestini sia i regolari.

    L’unica salvezza è la legge marziale nei quartieri ad alta densità. Gli stranieri dovranno essere chiusi in centri di permanenza in attesa di rimpatrio qui in Italia e/o in una nazione africana, come insegnano i danesi.

    1. Salvini dovrà far leva sul fatto che l’Italia è l’ultima grande nazione dell’Europa a non essere compromessa etnicamente e sul fatto che è nell’interesse degli stranieri medesimi essere espulsi, perché sono nella condizione di massima vulnerabilità: la condizione di apolide, quella stessa in cui e per cui gli Ebrei sono stati annientati.

      1. fosse stato per Mussolini,
        saremmo pieni di moschee dal 1940

        dobbiamo ringraziare i partigiani che lo hanno impiccato
        altrimenti saremmo gia tutti islamici

        1. Cretino, gli hanno sparato alle spalle. Il corpo è stato esposto appeso a testa in giù ed è vilipendio di cadavere. Cazzo che ostentazione di coraggio oltraggiare una salma che non può difendersi… Probabilmente i tuoi amichetti partigiani hanno anche stuprato Claretta prima di farla secca per farsi dire da Mussolini dove era nascosto l’oro del partito fascista.

          Fai schifo.

    2. La Lega è finita e Salvini è politicamente morto, nonché è ben lontano dall’essere il cavallo su cui puntare, come la signora Aspen. Nel 2023 vincerà l’astensionismo (sempre che si possa votare) e, di conseguenza, il PD.

      Trump non tornerà alla presidenza. Al momento gode del favore indotto dall’incompetenza dell’amministrazione Biden-Harris che ormai non sopportano più nemmeno i democratici. Più probabilmente i repubblicani presenteranno De Santis che come governatore ha svolto un lavoro migliore di Trump presidente. Trump correrà da indipendente e non andrà da nessuna parte.

      Putin lascialo stare, avrà altre gatte da pelare dato che insistono a fargli la guerra preventiva. Sempre che non sia un giochino per distrarci.

      In più il casino politico e sociale in cui ci troviamo deriva proprio dalla Cina che oltre a comprarci in blocco sta esportando il sistema del credito sociale. Se a te piace essere controllato anche quando vai al cesso trasferisciti pure in Cina, ma non rompere i coglioni a chi preferisce la libertà.

      La legge marziale è una stronzata. Non hai ancora imparato da quello che sta succedendo? Se lasci al governo il potere di decidere cosa i cittadini possono o non possono fare altro che tessera VIP e puntura obbligatoria… Se vuoi la legge marziale, vattene in Cina o in qualsiasi altro cesso comunista e non rompere i suddetti coglioni.

      Mai letto un coacervo di stronzate simile. Stai battendo anche il tuo alter ego Caronte.

      1. Quintus, Painter te lo ha detto in modo cruento ma i concetti sono corretti, anche se sei in buona fede… sbagli.
        Il tuo salvini è un vigliacco e parassita che ha venduto il popolo italiano alla ciurma di capitan uncino per 4 denati e qualche privilegio.
        Se dovessi fare un pronostico direi che non ci saranno più elezioni ma una bella guerra civile.

  2. Per Capitan Findus e “Ggioggia”, gli immigrati regolari non sono preferibili a quelli clandestini? Queste sono le conseguenze, interi quartieri pieni di allogeni dove qualsiasi traccia di italianità è stata cancellata.

    Autosnalizzazione, che è ciò che i governi di tutti gli Stati europei attuano da decenni attraverso l’immigrazione afroislamica.

I commenti sono chiusi.