GUERRA RAZZIALE: ITALIA INVASA DA GANG AFROISLAMICHE INVIATE DAI FRATELLI MUSULMANI, STUPRI A MILANO E ASSALTI A TORINO

Condividi!

IL TERRORISMO NON E’ SOLO BOMBE. E’ ANCHE STUPRARE LE DONNE DEL NEMICO E OCCUPARE IL SUO TERRITORIO CON ATTI DI VIOLENZA E INTIMIDAZIONE.

E’ appena iniziato l’anno ed è già guerriglia nelle grandi città del nord. E’ iniziata allo scoccare della mezzanotte con gli stupri di massa orchestrati da gang nordafricane:

Ragazza italiana spogliata nuda e sollevata in aria dai nordafricani come un trofeo di caccia

Gli stupratori arrivavano dalle periferie islamiche di Milano e di Torino. La stessa periferia torinese da cui arrivava questo esercito invasore in trasferta:

GUERRA RAZZIALE A TORINO: 100 IMMIGRATI ISLAMICI ASSALTANO QUARTIERE ITALIANO, E’ GUERRA CON 80 RAGAZZI ITALIANI – VIDEO

Ormai parliamo, in Italia, di ‘quartieri italiani’.

E’ in atto una islamizzazione del territorio. Secondo una loro rappresentante da anni in Italia è un jihad organizzato:

Jihad sessuale a Milano: “Abbiamo il diritto di stuprare le vostre donne”

Ciò che impressiona maggiormente di questi episodi è l’organizzazione. Fra gli arrestati ci sono giovani immigrati residenti in tutto il Nordovest italiano, anche da Torino, che si sono dati appuntamento a Milano. Alcuni arrestati stavano per fuggire all’estero. “E dove, che tutti i voli per i Paesi nord africani sono fermi? – si chiede Sbai, che formula la sua ipotesi – Molto probabilmente avevano intenzione di andare in Francia, dove hanno una vasta rete pronta a proteggerli, come è avvenuto con lo zio di Saman, fuggito oltralpe”. Ma se esiste un’organizzazione così vasta, possibile non trovare una regia? Souad Sbai mette in guardia: “I Fratelli Musulmani sono sempre dietro l’angolo. Formalmente si presentano come democratici in giacca e cravatta, segretamente organizzano anche atti di terrorismo”. E se questo terrorismo non è, “è una forma di conquista e controllo del territorio”. “Lo scopo è far capire che sono qui per controllare il territorio. Colpire le figlie, colpire le ragazze è un punto molto debole di ogni società”. C’è una valenza “religiosa”, interpretata letteralmente dagli islamisti: “Fa parte di un certo pensiero islamista, fa parte del jihad. Chi conquista, ha il ‘diritto’ di prendere e stuprare le donne. La prima cosa da fare è ‘violentare le loro donne’”.




3 pensieri su “GUERRA RAZZIALE: ITALIA INVASA DA GANG AFROISLAMICHE INVIATE DAI FRATELLI MUSULMANI, STUPRI A MILANO E ASSALTI A TORINO”

  1. Qualcuno si è chiesto dove fosse Dio durante la Shoah. Chiediamoci anche dove fosse l’esercito degli Ebrei durante la Shoah. Perché gli Ebrei erano indifesi? Perché hanno subìto violenza improvvisa e ineluttabile? Perché nessun luogo dove si trovavano era sicuro? Gli Ebrei sono stati trucidati perché erano nella condizione di massima vulnerabilità: la condizione di apolide. Oggi hanno lo Stato nazionale, hanno le forze armate, si difendono.
    La criminalità dei nazisti è stata la causa efficiente dell’annientamento.
    L’apolidia è stata la causa antecedente, profonda, dell’annientamento.
    L’apolidia è l’annientamento.
    In questi anni, stiamo precipitando nella stessa condizione in cui e per cui gli Ebrei sono stati annientati. Lo si può desumere osservando che il servizio militare obbligatorio è stato sostituito dall’erasmus, che sta creando una massa critica di sradicati o, come gli universalisti sogliono chiamarli, di cittadini del mondo, e osservando che fino alla prima metà del secolo scorso esisteva il ghetto ebraico; oggi esiste il ghetto africano, arabo, cinese, sudamericano. Per di più, l’invasione afroasiatica e il conseguente meticciamento rendono irreversibile l’apolidia. Verso la metà degli anni Novanta, ossia appena sessant’anni dopo lo Shoah, le classi dirigenti dell’Europa occidentale hanno deciso rendere i loro stessi popoli apolidi, e in prospettiva l’intero genere umano, nonostante il concomitante bombardamento di informazioni sulla Shoah medesima: pellicole, documentarii, conferenze, testimoni viventi, libri, reparti dedicati in ogni libreria e biblioteca.

    1. Hai rotto il cazzo a scrivere sempre lo stesso commento in ogni post di Vox. Lo sappiamo e siamo d’accordo su quanto hai scritto, ma non lo ripetere 1 milione di volte.

  2. Certo che è singolare sto fatto!!! Quando ho scritto che non era un caso che gli avvenimenti fossero accaduti contemporaneamente e che era altrettanto strano che la dixxgos, occhio del grande fratello, non avesse vigilato a sufficienza in rete perché tutto sommato i fatti DOVEVANO ACCADERE… ho subito la censura, per poi vedere una notizia nella quale VOI ipotizzate una matrice terrorista dietro gli eventi.
    Molto curioso!

I commenti sono chiusi.