Poliziotti contro il governo: situazione fuori controllo, troppi immigrati

Condividi!

Parla di un fallimento della politica e non della societa’ il segretario provinciale torinese del sindacato di polizia Siap Pietro Di Lorenzo commentando in una nota le dichiarazioni del mondo politico sugli episodi di criminalita’ dei quartieri torinesi di Barriera di Milano e Aurora. La societa’ – spiega – e’ formata dagli individui ed e’ la politica che dovrebbe governarne la pacifica e dignitosa convivenza. Ribaltarne le responsabilita’ e’ quanto meno curioso.

VERIFICA LA NOTIZIA

Di Lorenzo sottolinea di seguire con attenzione le ennesime dichiarazioni circa le criticita’ e richieste di impiego massiccio in presidi fissi delle forze di Polizia e come I problemi attuali di alcuni quartieri a Torino come in tutte le citta’ italiane derivano dall’assenza di certezza della pena e dalla incapacita’ di combattere l’immigrazione clandestina di massa. Aspetti che si amplificano nelle zone piu’ popolari gia’ piagate da disoccupazione e poverta’. Ci chiediamo – prosegue Di Lorenzo – chi dovrebbe se non la politica occuparsene e risolverli. Invece ancora una volta si trasforma il tutto in un problema di ordine pubblico e si vuole impiegare la Polizia in modello di controllo del territorio che e’ lontano anni luce dalla propria mission. . Infine per il Siap i presidi fissi non possono incidere sulle radici del male tutte le esperienze hanno gia’ dimostrato che a poche decine di metri tutto continuera’ come prima soprattutto nello spaccio di droga. E’ una misura che serve alla politica per poter dire di aver fatto qualcosa mentre noi continueremo a svuotare il mare con il secchiello .

Il quartiere da dove arrivano gli stupratori di Capodanno:

Gli stupratori di Capodanno vivono nei quartieri islamici di Milano e Torino: ci stanno occupando – VIDEO




Lascia un commento