Stupri Capodanno, Meloni: colpa immigrazione illegale 🙄 Tutti figli di immigrati REGOLARI

Condividi!

Giorgia Meloni NON ha compreso la realtà, commentando gli eventi di quella notte, polemizza con la lettura che fa Repubblica degli stupri di Capodanno. “No cara La Repubblica – scrive la leader di FdI su Fb – le violenze di capodanno a Milano non sono figlie dei “giovani di periferia” che la sinistra chic prova a demonizzare ad ogni occasione. Sono figlie dell’immigrazione illegale di massa e di un modello di integrazione fallito, perché imposto e non gestito, del dilagare del proselitismo islamista che crea l’humus nel quale prospera la violenza contro le donne. Violenze figlie di tutte le storture di cui i grandi media non parlano. Lasciate in pace le periferie e cominciate ad aprire gli occhi sulla realtà”.

Questa è più moscia della Le Pen.

L’emergenza reale sono gli immigrati regolari: i ricongiungimenti familiari che convengono sempre di più visti i sussidi a pioggia targati Di Maio.




6 pensieri su “Stupri Capodanno, Meloni: colpa immigrazione illegale 🙄 Tutti figli di immigrati REGOLARI”

  1. Comunque Ggioggia ha scritto una cazzata dopo l’altra. L’islamismo c’entra fino ad un certo punto. C’entra soprattutto l’aver fatto la fallace distinzione tra immigrazione regolare e immigrazione clandestina, che da decenni la “destra” italiana si mette a fare. Mettersi a dire che l’immigrato regolare è buono perché lavora, paga le tasse e …mette radici qui con tanto di prole al seguito. Fottendosene altamente della razza di appartenenza e del suo livello di assimilabilità. Che nel caso soprattutto di arabo-islamici e ne(g)ri subsahariani è praticamente pari a meno di zero. O della quantità di immigrati che è possibile ospitare, in quanto, più sono numerosi e più sono non integrabili.

    Conta solo l’aspetto economicista, ovvero “l’immigrazione regolare è buona, una risorsa, perchè risolve i problemi di carenza di manodopera in molti settori, e porta nuovo denaro sotto forma di contributi al fisco”: e allora? Che cazzo me ne frega, so solo che più passano gli anni e più feccia afroislamica abbiamo tra i coglioni. Con gravi ripercussioni sulla nostra sicurezza e pace sociale. Un’imposizione totalitaria dell’immigrazione “buona e di qualità” che sta causando solo danni. Caos, violenze e degrado.

    La cosiddetta “destra” è stata al governo nel 2001-06 e nel 2008-11: un provvedimento che abbia contrastato l’immigrazionismo della sinistra non lo ha mai fatto. E questi figli di puttana stupratori di cui stiamo parlando in questi giorni, sono il risultato di tale menefreghismo.

Lascia un commento