“La variante sta colpendo soprattutto persone vaccinate” – VIDEO

Condividi!

In questo caso è evidente che la scienziata intende che essendo quasi il 90 per cento vaccinato in Italia, allora il virus incontra essenzialmente persone vaccinate con due o tre dosi rispetto a non vaccinati e per questo sembra meno aggressivo in chi ha una certa protezione. E non intende che i vaccinati sono più esposti al virus, questo non lo dicono i numeri.

Noi ragioniamo sempre con i numeri. Quindi è evidente che il vaccino evita in anziani e malati la morte o la malattia grave. Quello che contestiamo è il tipo di vaccino che non immunizza – e quindi lascia diffondere e mutare il virus – e che svanisce dopo pochi mesi.

E quindi il video della professoressa che parla di sistema immunitario a rischio con dosi ogni tre mesi è il fulcro della questione. Non puoi sollecitare il sistema immunitario di continuo e poi pensare che risponda sempre. Quindi è possibile che questa suscettibilità si verifichi poi, dopo la scadenza dell’ennesima dose.




5 pensieri su ““La variante sta colpendo soprattutto persone vaccinate” – VIDEO”

  1. Io invece contesto che si tratta di farmaci con tecnologia mRNA, che non hanno alcuna funzione immunizzatrice, ma solo quella di modificare il DNA delle persone. Renderle transumane. A parte ossido di grafene, DNA delle scimmie, ecc., uno dovrebbe insospettirsi del fatto che siano mRNA, anziché essere proteici. Che sono quelli che veramente immunizzano. Questi bastardi stanno solo avvelenando le popolazioni senza dargli alcuna protezione dal virus. Anzi, stanno distruggendo il sistema immunitario delle singole persone per farle ammalare di Covid e spingerle a farsi più dosi.

I commenti sono chiusi.