La modella Valentina Boscardin muore di Covid a 18 anni: vaccinata Pfizer doppia dose

Condividi!

La modella italiana nata in Brasile Valentina Boscardin è morta all’età di 18 anni per le complicazioni derivate dal Covid-19 dopo essere stata ricoverata in ospedale a San Paolo, in Brasile. Era vaccinata con doppia dose.

VERIFICA LA NOTIZIA

Stando a quanto si è appreso, il coronavirus (?) ha causato una trombosi che ha ucciso la giovane.

Sua madre, la conduttrice Marcia Boscardin, molto nota in Brasile, ha comunicato la triste notizia su Instagram. In una foto in cui appare con la figlia, ha detto che “con molto dolore” deve dare l’addio all’”amore della sua vita”. “Che Dio ti accolga a braccia aperte. Figlia mia, ti amerò per sempre. Un angelo sale in cielo”, ha aggiunto.

Secondo la madre, la modella non aveva alcun problema di salute pregresso e aveva ricevuto entrambe le dosi del vaccino di Pfizer.




16 pensieri su “La modella Valentina Boscardin muore di Covid a 18 anni: vaccinata Pfizer doppia dose”

  1. Si scoprono cose carine, che aiutano ad acquisire fiducia nel prossimo.

    Non avendo idea di cosa fosse l’ALC-0315 citato in un altro commento, ho cercato informazioni. La prima fonte che mi è stata proposta dal motore di ricerca è Wikipedia, il cui articolo sul tema termina con “… che è anionico.

    L’eccipiente ALC-0315 non è ritenuto pericoloso per l’uomo.[7] [da rivedere, parere soggettivo]”

    Quel “da rivedere” mi provoca prurito, per cui cerco la stessa voce sulla Wikipedia inglese. Bene, la pagina in inglese su ALC-0315 si chiude così: “which is anionic”. Altre fonti riportano che ALC-0315 “is a reagent grade product, for research use only” , classificandolo tra le sostanze con elevato potere allergenico. Non ho approfondito oltre, ma esco dalle poche letture con un sentimento di fiducia sensibilmente rafforzato.

    1. aspett , fai conto che WikiPDedia è fortemente scritta pro globalismo , ogni refolo che faccia dubitare sulle “magnifiche sorti del socialismo” viene spento!
      Prova su altre fonti , vengon fuori cose carine!

      1. Quel che volevo evidenziare è che nella versione in italiano si afferma che “non è ritenuto pericoloso per l’uomo” (e già su quel “ritenuto” ci sarebbe da dire), mentre nella versione in inglese quella formula apparentemente rassicurante manca proprio. Sicuramente è un caso, sono io che sono malizioso.

I commenti sono chiusi.