Stupri Capodanno: 50 ragazzini africani hanno tentato di stuprarla in piazza Duomo

Condividi!
VERIFICA LA NOTIZIA

Ai magistrati, una delle vittime racconta l’aggressione in piazza Duomo durante i festeggiamenti: «Abbiamo chiesto di essere lasciate in pace, ci siamo dirette dai nostri amici per cercare protezione ed aiuto, infatti una volta raggiunti anche loro sono intervenuti per allontanare i ragazzi molesti che continuavano a trattenerci per le spalle, come per accompagnarci contro il nostro volere». Le due giovani vengono aggredite prima da alcuni ragazzi nordafricani che chiedono loro con insistenza il numero di telefono, ma riescono a divincolarsi e a respingerli. Poi però gli aggressori ritornano con altri amici, accerchiano le ragazze, le aggrediscono, le toccano ovunque e strappano loro i vestiti. «Le due giovani venivano travolte da circa 40/50 ragazzi dai 16 ai 25 anni d’età, le toccavano ovunque sul corpo, spintonandole e passandole da un ragazzo all’altro», ricostruiscono gli investigatori.

Sono pochi istanti, ma drammatici come racconta una delle vittime che per prima, grazie a un’amica, riesce a mettersi in salvo: «Ho urlato cercando la mia amica, sono anche salita su un muretto per individuarla ma l’ho persa di vista. Nel mentre sono arrivate le forze dell’ordine con scudi e manganelli. La massa di aggressori si è dileguata. La mia amica era lì che cercava di coprirsi con il giubbino, non aveva più indumenti addosso, rannicchiata per terra piena di lividi, i pantaloni abbassati alle caviglie, è stata soccorsa da un operatore delle forze dell’ordine che l’ha aiutata a rialzarsi. Poi è stata soccorsa da un’ambulanza ed accompagnata in ospedale».




Un pensiero su “Stupri Capodanno: 50 ragazzini africani hanno tentato di stuprarla in piazza Duomo”

  1. E beh, secondo alcuni 50 anni fa anche gli italiani facevano le stesse cose…

    Continuo a chiedermi come sia possibile che la gente non si renda conto che c’è qualcosa che non va.

    Non sono mai finlandesi, norvegesi, giapponesi o cherokee. Sono sempre afroislamici. Quando cazzo la finiranno i cretini della strada di strapparsi le vesti per i ‘poverini’?!?!?!?

Lascia un commento