AL VOTO! I SEGGI CHIUDONO:

Capodanno: “morti almeno 400 tra cani e gatti per i botti”

Vox
Condividi!
VERIFICA LA NOTIZIA

Secondo i primi dati diffusi dall’Associazione Italiana Difesa Animali ed Ambiente, nella notte di san Silvestro sono almeno 400 tra cani e gatti morti e centinaia quelli scappati di cui non si conosce la sorte. “Si tratta di un dato peggiore rispetto a quello dello scorso anno – sottolinea Aidaa – Anche se – fanno sapere gli animalisti – si tratta di un dato provvisorio. Le regioni con il maggior numero di animali deceduti sarebbero la Calabria e la Sicilia, seguiti da Lombardia e Campania”.

Vox

Sinceramente ci pare un numero buttato a caso, visto che è impossibile avere già un dato così difficile da recuperare. Detto questo, si sa che i botti terrorizzano gli animali. Mai lasciarli fuori casa in una situazione come questa. Purtroppo tanti non hanno una casa. Se investissimo più in ricoveri per i nostri amici pelosi piuttosto che in accoglienza di entità antropomorfe, anche questo sarebbe un problema inesistente in Italia.




4 pensieri su “Capodanno: “morti almeno 400 tra cani e gatti per i botti””

  1. Povere creature. Soprattutto i gatti randagi, poverini, che sono i più sfortunati perchè i più a rischio a causa dei cani che li sbranano e delle auto che li investono.

I commenti sono chiusi.