Sicilia, boom di contagi e ricoveri nell’isola degli sbarchi

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Picco dei contagi in Sicilia con altri 13.655 nuovi casi, registrati nella settimana appena trascorsa (20-26 dicembre) e un incremento del contagio di oltre il 47% rispetto alla settimana precedente. L’incidenza cumulativa settimanale è aumentata al valore di 282 nuovi casi ogni 100.000 abitanti. E’ quanto emerge dal bollettino settimanale diffuso dal Dipartimento per le Attività sanitarie e Osservatorio epidemiologico della Regione Siciliana.

L’andamento dei contagi si è accompagnato anche un incremento del 26% di nuove ospedalizzazioni settimanali: 444 nella settimana appena trascorsa con ricadute sull’occupazione dei posti letto in area medica, in crescita rispetto alla settimana precedente. Meno di uno su cinque ricoverati ha un’età inferiore ai 50 anni.

Non sorprende:

I tamponi fatti ai clandestini non individuano la variante africana Omicron




4 pensieri su “Sicilia, boom di contagi e ricoveri nell’isola degli sbarchi”

  1. “Temo un’ondata di contagi…”
    Ma chi è quello stronzo malcagato che tira fuori queste affermazioni?Se ne è accorto adesso che i contagi arrivano con i barconi?Ma di chiudere i porti e mandare affanculo le ONG non se ne parla,oppure i siciliani devono morire tutti?Porcopd.

  2. Se il loro presidente avesse le palle, oltre a cercare di ostacolare gli sbarchi per questioni sanitarie, potrebbe anche mettere in discussione l’unità nazionale che non è un dogma.. Minacciando un referendum che stacchi la Sicilia dalla gangrena romana.

    1. La regione sicilia ha un costo annuo superiore alla Casa Bianca, SUPERIORE!!!
      Col cazzo che si staccano, con quello che succhiano resterebbero nella merda tempo zero!
      Per questo sudditano al governo(oltre che x tornaconti personali).
      Senza i soldi da roma mangerebbero solo fichi d’india.

      1. Ritengo che le regini che siano a statuto speciale od ordinario sono UN’ANOMALIA ed i loro compito può essere svolto anche meglio dalle province.
        Riguardo la regione autonoma siciliana è un regalo lasciato dagli uomini d’onore che hanno organizzato gli sbarchi del ’43.

I commenti sono chiusi.