Bergoglio portavoce delle Ong minaccia: “Integrate i migranti o sarà violenza”

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
“Chi costruisce muri perde il senso della propria storia, di quando lui stesso era schiavo in un altro Paese”. Disse l’uomo che vive in Vaticano circondato dai muri. Emissario sulla terra di un Dio che sui muri ha concepito il proprio paradiso terrestre. Eretico, direbbe un prete ortodosso.

Poi la minaccia: “se non integri avrai guerrieri”.

“I migranti – ha ribadito il Papa – vanno accolti e integrati: perché se non integri il migrante, questo maturerà una cittadinanza di ghetto. Se non integri avrai un guerriero. Un modello è stata la Svezia che ha accolto migranti latino americani di dittature militari e li ha integrati”.

Proprio la Svezia, che ha il record di stupri etnici da parte di immigrati. Con intere città divenute piccole Beirut. Come spiegare a Bergoglio che un centinaio di Mazzini li puoi integrare, ma non puoi integrare un milione di Mohammed? Non è possibile che non ci arrivi da solo e che dica queste sciocchezze credendoci, dimostrerebbe di avere un quoziente intellettivo non degno di un Papa.

Non esiste un Paese europeo che abbia integrato: perché non è possibile. Eppure Francia e Inghilterra hanno percorso strade opposte, regalando in entrambi i casi la cittadinanza e mantenendo gli immigrati. Con quali risultati?

“Oggi sono stato in un collegio ad Atene e ho detto al responsabile che mi sembrava di stare davanti a una macedonia di culture. E lui mi ha detto: questo è il futuro della Grecia. Ma se un Paese manda indietro un migrante nel suo Paese allora deve integrarlo anche lì, non lasciarlo sulla cosa libica. C’è un filmato di Open Arms che fa vedere la realtà di ciò che accade”.

Ecco, siamo a posto. Questo è il vero nemico dell’Occidente che diffonde il verbo non del suo Signore, ma delle Ong.




8 pensieri su “Bergoglio portavoce delle Ong minaccia: “Integrate i migranti o sarà violenza””

I commenti sono chiusi.