Marocchino armato di bottiglia di vetro irrompe in locale: a caccia di italiani

Condividi!

Attimi di paura in un fast food, a Monza. Nel pomeriggio di mercoledì, 1 dicembre 2021, un 20enne, originario del Marocco, si è introdotto nel locale, brandendo una bottiglia di vetro vuota. In preda all’ira ha iniziato a rincorrere i clienti, apparentemente senza un obiettivo preciso. Si ipotizza che fosse alla ricerca di un’altra persona con la quale avrebbe avuto un litigio poco prima.

Dal locale è partita subito la richiesta di intervento al 112. In pochi minuti una pattuglia dei Carabinieri della compagnia di Monza si è precipitata sul posto. Il giovane, alla vista della divisa, ha dato ancor di più in escandescenza: ha iniziato a tirare calci e opporre resistenza. Ci sono voluti 5 operanti per fermarlo. Purtroppo uno di loro è stato colpito violentemente al ginocchio. Medicato in ospedale, ha avuto una prognosi di 10 giorni.

Alla fine il 20enne è stato placato e arrestato. Ora dovrà rispondere dell’accusa di violenza e resistenza a pubblico ufficiale.

Rincorre i clienti con una bottiglia di vetro e aggredisce i carabinieri