Bergoglio contro i muri che bloccano gli immigrati: vuole l’esclusiva in Vaticano

Condividi!

Barriere di cemento, recinzioni, filo spinato, buffer-zone di protezione che si allungano in tutta Europa. «Non saranno i muri della paura e i veti dettati da interessi nazionalistici ad aiutare il progresso e neppure la sola ripresa economica a garantirne sicurezza e stabilità».

VERIFICA LA NOTIZIA

Chi lo dice? Bergoglio appena messo piede a Nicosia, la capitale divisa di Cipro, davanti al presidente Nicos Anastasiades.

Ricordiamo che solo il muro impedisce che si diffonda a tutta l’isola l’occupazione turca nella parte Nord.

Allo stesso tempo, però, i riferimenti si sono fatti più ampi, non potevano che guardare altrove. Per Bergoglio resta doloroso vedere che cresce il numero degli stati europei propensi ad alzare muri per bloccare l’invasione afroislamica. Polonia, Ungheria, Croazia, Spagna, Norvegia, Lituania, Estonia.

Vuole avere l’esclusiva dei muri. Bergoglio che parla contro i muri è come Vissani che si scaglia contro i carnivori in nome del veganesimo.

Prete affonda Bergoglio: “Parla di ponti ma vive in Vaticano protetto dai muri”




Un pensiero su “Bergoglio contro i muri che bloccano gli immigrati: vuole l’esclusiva in Vaticano”

  1. i leg histi si strappano i capelli
    quando Zaia gli dice
    che i vaccini non servono per questioni sanitarie,
    ma per un Nuovo ordine Mondiale

    Ma Papa Ratzinger ,
    gia nel 2005
    parlava di questo Nuovo Ordine Mondiale

    minuto 8,12 della seguente messa

    youtube.com/watch?v=9mTbdPTAuUs

I commenti sono chiusi.