Greta Beccaglia, in 24 ore hanno già trovato il pericoloso criminale: accusato di ‘violenza sessuale’ per la pacca sul culo

Condividi!

Più una società decade, più vengono enfatizzati reati minori – e si, benché squallida una pacca sul culo è un reato minore – mentre vengono sminuiti quelli più gravi.

Così capita che gli assassini escano di carcere dopo pochi anni mentre per dare la caccia a chi dà una pacca sul culo viene scomodato un dispositivo militare e lo si accusa di violenza sessuale:

E’ un marchigiano di 45 anni, residente ad Ancona, il tifoso della Fiorentina che i poliziotti del commissariato di Empoli (Firenze) hanno identificato come l’autore dell’ignobile molestia alla giornalista di Toscana Tv. La Procura di Firenze lo ha denunciato per molestie sessuali e ha aperto un fascicolo di indagine. Il commissariato di Empoli ha incrociato le immagini riprese dalla stessa emittente della giornalista con altri filmati e con la videosorveglianza dell’impianto sportivo. Sarebbe quella di violenza sessuale, secondo quanto appreso, l’accusa ipotizzata dagli investigatori della polizia a carico del 45enne presunto autore delle molestie. Altri tifosi, che hanno molestato Greta Beccaglia, potrebbero venire indagati.

Toccatina al culo a giornalista Greta Beccaglia, Boldrini si lancia sull’osso e delira: “Colpa società maschilista” – VIDEO

La molestia inaccettabile che ha subito mentre lavorava fuori dallo stadio di Empoli ha suscitato molte reazioni di indignazione, dai social al mondo politico. La giovane giornalista sportiva di ‘Toscana Tv’, Greta Beccaglia, dopo il palpeggiamento ripreso in diretta dalle telecamere afferma: «Vado a fare denuncia, non si può tollerare». E domani sera, conferma in un’intervista a ‘Qn’, «sarò allo stadio per le interviste di Fiorentina-Sampdoria».

Nei prossimi giorni la giornalista potrebbe essere sentita come parte offesa. Grazie alla denuncia, fanno sapere dalla questura di Firenze, sarà più facile identificare anche gli altri tifosi che hanno molestata la donna. Sempre nella stessa circostanza, fuori dallo stadio Castellani, sul lato di deflusso dei tifosi viola. Le telecamere hanno permesso di riprendere il responsabile nel passaggio ai tornelli di uscita. “Ho sentito il prefetto di Firenze: mi ha preannunciato che sarà emesso un provvedimento di Daspo nei confronti dell’uomo di cui si conoscono ora le generalità”, ha affermato il sottosegretario all’Interno, Carlo Sibilia.

Niente scuse: “Se si scusa, quell’uomo fa il minimo indispensabile. Ma le scuse in questi casi non bastano. La giustizia deve fare il suo corso e stabilire che quel gesto vergognoso è sbagliato. Questi gesti non vanno mai fatti. Basta!” Così ha risposto categoricamente la giornalista a Rainews.

Non vorremmo entrare in disquisizioni squallide, ma i ‘palpeggiamenti’ sono un’altra cosa. Quindi: il deficiente rimane tale, ma il suo reato non è violenza sessuale. Altrimenti banalizziamo le vere violenze sessuali. E non è il caso.




9 pensieri su “Greta Beccaglia, in 24 ore hanno già trovato il pericoloso criminale: accusato di ‘violenza sessuale’ per la pacca sul culo”

  1. Se eea un neg(ro) ,sono convinto che la donna lo perdonava.
    E cmq lo vedete tutti, ormai assistiamo a fatti di poca rilevanza enfatizzati se commessi da italiani mentre quelli molto piu gravi commessi da immigrati vengono taciuti e silenziati e neanche menzionati nei giornali provinciali.
    Quindi che aspettarsi..niente, andra’ sempre peggio.
    Chi puo’ va via.

  2. La boldracca e le boldracche come lei non si indignano mai e non ne parlano proprio quando quasi ogni giorno in Italia un africano violenta una donna, atto ben più grave di una toccatina fugace al sederino

I commenti sono chiusi.