Clandestini insoddisfatti devastano centro accoglienza: scontri

Condividi!

Una rissa è scoppiata all’interno del centro di prima accoglienza di Monastir, dove sono ospitati i migranti che sbarcano direttamente lungo le coste del sud Sardegna. Per motivi non ancora definiti due gruppi di stranieri si sono prima fronteggiati insultandosi e poi dalle parole sono passati alle mani. La rissa e’ stata sedata dalla polizia.

Migranti, rissa in un centro d'accoglienza in Sardegna: 7 feriti

Sul posto sono poi arrivate le ambulanze del 118. Sette le persone rimaste ferite non in modo grave.

Rapine, pestaggi e clandestini: arrestato un altro clandestino nel centro di accoglienza di Monastir

Una maxi rissa, con sette feriti, di cui tre finiti in ospedale, é scoppiata nella serata di oggi 27 novembre nel Centro di prima accoglienza di Monastir in cui si trovano al momento alloggiati circa 150 migranti clandestini sbarcati ultimamente sulle coste del sud Sardegna.

Si sarebbero affrontati due gruppi di differente nazionalità che con uso di armi improprie reperite sul posto (coltelli, pezzi di legno, cocci di vetro, sassi) se le sono date di santa ragione. Lo scontro é stato sedato a stento dalla polizia. Sette i feriti con tagli e traumi vari, tre sono stati portati in ospedale con ambulanze del 118. Gli altri medicati sul posto.




Un pensiero su “Clandestini insoddisfatti devastano centro accoglienza: scontri”

I commenti sono chiusi.