Ex militari scaricano il 53esimo carico in Calabria: 240 maschi islamici

Condividi!

Ancora uno sbarco di clandestini a Roccella Ionica, nella Locride.

Nel pomeriggio di oggi, verso le 16, dopo un’operazione di scafismo di stato compiuta dai cosiddetti militari delle sezioni navali di Roccella e del Roan di Vibo Valentia della Guardia di Finanza e della Guardia Costiera roccellese, sono stati 240 i clandestini sbarcati nella struttura portuale.

VERIFICA LA NOTIZIA

Si tratta di invasori tutti di sesso maschile e di nazionalità, in prevalenza, egiziana e siriana. Tutti giovani musulmani, un esercito nemico.

I 240 clandestini, prima di giungere a Roccella Ionica, si trovavano a bordo di un vecchio peschereccio di circa 25 metri con i motori in avaria e in balia del mare mosso localizzato dai militari delle Fiamme gialle a 10 miglia dalla costa della Locride.

Paghiamo lo stipendio a questi ‘militari’ non per difendere le frontiere, ma per favorire l’invasione islamica.

Con quest’ultimo sbarco è salito a 53 il numero degli arrivi (48 solo a Roccella) che finora si sono verificati negli ultimi cinque mesi nel tratto di costa della Locride per un totale di oltre seimila invasori.




Lascia un commento