Migrante distrugge il bus a colpi di pietra: poi aggredisce i controllori

Condividi!

Prima rompe il vetro di un pullman con pietre e bottiglie, poi insegue uno dei verificatori per picchiarlo. Caos ieri mattina in via Vinciprova, al terminal bus di Salerno. Protagonista delle violenze un uomo, in preda ai fumi dell’alcol e in mutande. Grazie all’intervento dei verificatori, è scampata all’aggressione anche una donna, autista del mezzo della Sita. Il fatto si è verificato ieri mattina alle 8: uno straniero si trovava sotto la pensilina di attesa dei bus di via Vinciprova. L’uomo era visibilmente in stato d’alterazione: è uscito dalla pensilina e si è diretto verso un bus della Sita che era fermo in attesa di partire. A bordo c’era la conducente e due verificatori. All’improvviso, l’extracomunitario ha cominciato a scagliare pietre e bottiglie che hanno rotto un vetro della porta di accesso al mezzo. A quel punto si è avvicinato uno dei verificatori che ha cercato di calmarlo. L’aggressore, però, ha cominciato ad inveire e lanciare di tutto contro il dipendente della Sita. Per allontanarlo dal pullman, il verificatore si è spostato verso la pensilina e ne è nato un inseguimento, con il controllore avanti e l’extracomunitario che lo tallonava. Alla fine, l’arrivo della polizia, l’aggressore è fuggito via. Per ora non è stato rintracciato. Questo di ieri è stato il secondo episodio, violento e immotivato, a carico di operatori della Sita in pochi giorni dopo l’aggressione avvenuta a bordo di un mezzo sulla linea per Napoli.

Devasta bus a colpi di pietra e picchia controllori




2 pensieri su “Migrante distrugge il bus a colpi di pietra: poi aggredisce i controllori”

Lascia un commento