Arrivato col barcone pesta carabinieri perché non lo lasciano spacciare alla stazione

Condividi!

Spaccia davanti alla stazione e scoperto dai carabinieri li aggredisce tentando di scappare ma viene subito bloccato e ammanettato. E’ successo alla stazione di Bolzano dove è stato denunciato in stato di libertà un trentanovenne tunisino per detenzione di droga ai fini di spaccio e resistenza a un pubblico ufficiale.

Due militari in abiti borghesi erano in zona per concorrere con i commilitoni in uniforme nella repressione dei reati, quando hanno visto un probabile scambio droga e di soldi tra due soggetti, uno peraltro noto spacciatore.

Lo spacciatore vistosi scoperto ha in un primo momento cercato di spingere a terra uno dei militari per poi violentemente divincolarsi per scappare. I carabinieri, però, sono riusciti a bloccarlo a terra e ad ammanettarlo.

Condotto in caserma e perquisito. In tasca aveva un involucro con quasi sei grammi di cocaina e quasi seicento euro in contanti. Sottoposto a rilievi foto-dattiloscopici, il pregiudicato magrebino, irregolare in Italia, è stato denunciato a piede libero

Picchia militari che non lo lasciano spacciare




Lascia un commento