Servizi, il “Protocollo farfalla”: il mistero dell’hacker italiano nelle elezioni Usa – VIDEO

Condividi!

Certo, ha vinto Biden, tra una correggia e l’altra.

A noi la DEA risulta occuparsi di droga.




5 pensieri su “Servizi, il “Protocollo farfalla”: il mistero dell’hacker italiano nelle elezioni Usa – VIDEO”

  1. Il servizio e le dichiarazioni dell’ex responsabile del DAP indicano chiaramente che se l’episodio fosse realmente avvenuto alcuni emissari legati al Governo Trump abbiano cercato di accreditare (senza riuscirci) la teoria complottista di manipolazioni informatiche delle votazioni Usa (quelle in cui Trump ha perso). Ovvero è esattamente l’opposto di quello che ipotizza Voox. Non è l’hacker italiano a dire che ci sono state frodi elettorali ma eventuali personaggi legati a Trump avrebbero voluto che lui lo dicesse (ovviamente gli avrebbe fatto comodo a livello politico). Naturalmente il patriota nostrano di cartone non si interroga minimamente sulla totale illegalità di una eventuale azione del genere commessa da uno stato straniero ai danni del sistema giudiziario e penitenziario italiano. Lui tiene più a Trump che all’Italia. E se la questione avesse riguardato Biden naturalmente avrebbe ricevuto un trattamento totalmente diverso. Perché esistono due pesi e due misure.

  2. tutti i siti amaericani sanno della frode elettorale mostruosa solo i recchiuni di oppppppppppppppeeeeenn po-po-po e merdpubblica e dello stronzintonpost dicono le bugie essendo degli scorreggioni amici di un petomane

Lascia un commento