Saviano sempre più trash: definisce cani gli elettori di Salvini e Meloni 🐶

Condividi!

Dopo il rinvio a giudizio:

Saviano: “Meloni bastarda”

Saviano è andato fuori di testa.

Ma per Saviano Meloni è una “persona che ha continuato a mentire, manipolando dati, diffondendo paure, parlando di invasione”. Per concludere che trova “ignobile e vergognoso” dover discutere dei salvataggi in mare mentre, bontà sua, si può aprire un dibattito sulla gestione dell’immigrazione.

“Non vi mollo”, dice Saviano rivolto al “mondo intorno alla Meloni”. La querela è “un trucco per intimidirmi”. “Continuerò a fare luce sulla propaganda razzista” che serve per fare “abbaiare la canea degli elettori delusi” (e così anche gli elettori di FdI sono insultati come “cani”). “Non molliamo”, promette Saviano all’acme del suo delirio di esaltazione, paragonandosi ai fratelli Rosselli perseguitati dal fascismo. “Da loro prendo l’espressione non mollare. Noi ci siamo – conclude rivolto ai sovranisti – vi osserviamo, vi raccontiamo, non vi permetteremo ancora a lungo la menzogna”.

E che fai, Saviano, ci mandi i tuoi amici di Gomorra? Se Vox avesse usato contro Letta un decimo dei termini che lei ha usato contro Salvini e Meloni, ci sarebbero già venuti a cercare. Senza trovarci, ma sarebbero venuti. Per non dire cosa sarebbe accaduto se avessimo definito scimmie gli elettori africani del Pd.

Comunque, noi siamo per depenalizzare l’insulto. Ci piace la rissa. Basta con queste sottilette che non reggono lo scontro verbale.




13 pensieri su “Saviano sempre più trash: definisce cani gli elettori di Salvini e Meloni 🐶”

  1. Chi pensa di “ripopolare” una regione già sovrappopolata come la Campania,da cui ne derivano anche i problemi occupazionali è davvero un cretino.

I commenti sono chiusi.