Governo regala milioni di euro ai figli degli immigrati per ‘integrarsi’: vergogna a Genova

Condividi!

Dicono che sono risorse, invece dobbiamo pagarli per ‘integrarsi’. Stato totalmente allo sbando.

VERIFICA LA NOTIZIA
Ecco dove finiscono i soldi delle vostre tasse. Niente per i vostri figli, tutto ai figli degli invasori. Con la complicità dei sindaci di ‘centrodestra’. Poi dicono che gli elettori non vanno a votare alle amministrative.

Invece di abrogare i ricongiungimenti familiari e rimpatriare i figli degli immigrati, il governo italiano ripercorre la strada francese, quella che ha portato alle banlieus.

E lo fa anche nelle città governate da sindaci cosiddetti di ‘destra’.

E come avviene a Genova avviene in tutte le città italiane. Basta moltiplicare per mille.




10 pensieri su “Governo regala milioni di euro ai figli degli immigrati per ‘integrarsi’: vergogna a Genova”

  1. Integrazione forzata. Non si può parlare di integrazione se non è corrisposta tra le due parti, autoctoni e allogeni. Se non è così è come uno stupro, subito dalla popolazione autoctona. Perché non è consenziente.

    Io personalmente mi sento stuprato da uno Stato che mi impone nel mio stesso paese di dover convivere con ne(g)ri, arabi e feccia varia.

I commenti sono chiusi.