SBARCANO TUTTI IN ITALIA: PAGANO 10MILA EURO PER UN PASSAGGIO SULLE ONG

Condividi!

Le Ong ripartono all’attacco per costringere l’Italia, ad accogliere tutti i clandestini che i trafficanti traghettano dall’Africa

VERIFICA LA NOTIZIA

Sbarchi senza fine di clandestini in tutta Italia, non più solo a Lampedusa. E i passaggi costano dai cinque ai diecimila euro: ovviamente, con la certezza di essere ‘recuperati’ dalle navi ong su segnalazione del servizio di radiotaxi degli scafisti Alarm Phone. Ma come fanno ad averli se sfuggono dalla povertà? Con quella cifra nei loro Paesi i clandestini camperebbero almeno dieci anni.

SCAFISTI DI STATO: SBARCATI 51.568 AFROISLAMICI

Quarantasei clandestini di nazionalità subsahariana sono sbarcati oggi a Lampedusa. Nell’hotspot di Lampedusa ci cono 250 clandestini. Le altre migliaia sbarcati in questi giorni sono già state sparpagliate nel resto d’Italia.

Ieri sulla più grande delle Pelagie si era registrato un altro sbarco: una carretta del mare con a bordo 73 clandestini.

Questa mattina a Leuca, in provincia di Lecce, sono sbarcati 77 clandestini extracomunitari di cui 35 minori non accompagnati di nazionalità egiziana, 30 adulti maschi egiziani, 11 siriani maschi adulti e una donna siriana adulta.

Mentre poco fa, a Pozzallo:

ONG di Rackete scarica 400 clandestini in Sicilia: Draghi è la ***** di Berlino

Ma l’assalto è continuo. Soltanto nelle ultime ore sono state avvistate numerose imbarcazioni all’attacco, come segnalato dai telefonisti degli scafisti, quella Alarm Phone fondata dal noto prete trafficante, mentre a Trapani è attesa la Aita Mari della ong spagnola Salvamento Maritimo Humanitario con 105 clandestini. La nave Ong, che per 5 giorni è rimasta in attesa di un porto ha infatti annunciato di aver ricevuto il via libera dalle autorità italiane. A bordo, anche diversi positivi al Covid-19.

Una giornata davvero impegnativa sul fronte sbarchi. La prima richiesta d’intervento ha riguardato un gommone con a bordo 60 extracomunitari. “Siamo in contatto con 68 persone, tra cui molti bimbi, in pericolo e in fuga dalla #Libia. Autorità allertate 15h fa! Hanno problemi col motore e ci sono vento forte e mare duro. Chiediamo alle autorità europee di rispettare il loro dovere di soccorso!”, ha cinguettato l’organizzazione di trafficanti telefonici Alarm Phone su Twitter, nel tentativo di richiamare l’attenzione sulla vicenda. Nel corso della mattinata, l’Ong ha poi fatto sapere di aver perduto i contatti con l’imbarcazione, verso il quale si starebbe dirigendo il mercantile Hafnia Malacca. Li porterà ovviamente in Italia.

Come se ciò non bastasse la nave battente bandiera norvegese Geo Barents di Medici senza frontiere. A bordo dell’imbarcazione si trovano in totale ben 296 stranieri in attesa di sbarco in Italia: durante l’ultima operazione di recupero, si sono aggiunti 95 scrocconi. “Stavano per essere intercettate dalla Guardia costiera libica e costrette a tornare alla violenza, agli abusi e allo sfruttamento in Libia”, millanta in un comunicato l’operazione non governativa. La realtà è che voi siete parte della filiera degli scafisti che dalla Nigeria arriva in Libia. Siete dei trafficanti in complicità con il governo italiano.

Recentemente, inoltre, si sono verificati numerosi sbarcati che hanno interessato le coste della Calabria, con l’apertura della cosiddetta “rotta turca”:

ERDOGAN INVADE L’ITALIA: SBARCANO 7.000 ISLAMICI, 11 BARCONI IN 24 ORE DALLA TURCHIA

L’ultimo sbarco oggi:

Nave militare traghetta 400 clandestini in Calabria: sono tornati gli scafisti di Stato




4 pensieri su “SBARCANO TUTTI IN ITALIA: PAGANO 10MILA EURO PER UN PASSAGGIO SULLE ONG”

Lascia un commento