Contagio dilaga in GB e Germania: il vaccino non ferma il virus

Condividi!

L’impennata dei contagi da Covid spaventa il Regno Unito. E dopo che da quasi due settimane si registra una media di 45mila casi al giorno, il governo di Boris Johnson si starebbe apprestando ad attuare in Inghilterra il ‘Piano B’, reintroducendo una serie di misure restrittive, tra cui il pass vaccinale. Lo scrive il Guardian nella sua versione domenicale, riferendo che l’agenzia per la sicurezza sanitaria, la Ukhsa, venerdì ha contattato le varie autorità locali inglesi per sollecitare il loro sostegno all'”immediata attuazione del piano invernale – il Piano B”.

Aumenta l’incidenza settimanale dei contagi di coronavirus in Germania, che questa domenica ha raggiunto i 106,3 casi ogni 100mila abitanti. E’ la prima volta, dalla metà di maggio, che viene superata la quota dei casi. Il Robert Koch Institute, l’agenzia ufficiale preposta al controllo della pandemia, ha verificato nelle ultime 24 ore 13.732 nuovi casi e altri 23 decessi in tutto il Paese, per un totale di 4,46 milioni di contagi e 95.100 decessi dall’inizio della pandemia.

Il vaccino funziona.

Ora vi diciamo cosa accadrà in Italia: lockdown per i non vaccinati, come scusa per l’impennata dei contagi, ovviamente non funzionerà e allora sarà lockdown per tutti. In quel momento Draghi e tutto il regime cadranno.

Quello che molti sovranisti non hanno compreso è che dobbiamo abbracciare il virus. E’ bruttissimo dirlo, ma è l’unico modo per abbattere il regime liberaldemocratico che da quasi un secolo ammorba l’Europa.

Del resto questo virus è il risultato della figlia troia di questo sistema: la globalizzazione. E’ giusto che sia il nipotino a finire il regime. Noi dobbiamo lottare perché il dopo sia migliore. Ricostruire un sistema giusto sulle rovine.




3 pensieri su “Contagio dilaga in GB e Germania: il vaccino non ferma il virus”

  1. Ma certo, l’unica speranza che abbiamo che la gente in massa si rivolti democraticamente contro il regime di Draghi Mattarella e PD è riposta nella circostanza che il vaccino fallisca miseramente e che l’epidemia si rinforzi piuttosto che spegnersi: se il coronavirus si risolve hanno vinto loro, il green pass rimane per sempre e con un click sul computer rendono impossibile la vita a chi dissidente.

    1. Non vaccinarsi e’ un atto politico in senso stretto, perché il non vaccinato che non si ammala, testimoniando presso la sua comunità l’inutilita’ dei vaccini, smaschera la propaganda del regime sanitocratico: e’ per questo che Draghi Figliuolo e Mattarella ci vogliono tutti vaccinati, perche’ rimangano solo i Mentana ed i Formigli a testimoniare circa la bontà dei vaccini, non più noi con la nostra buona salute.

Lascia un commento