Bergoglio eretico contro San Giovanni Paolo II che predisse invasione islamica sui barconi dalla Libia

Condividi!

Nel suo delirio da invasato dell’accoglienza:

BERGOGLIO VUOLE PORTARE TUTTI I CLANDESTINI DALLA LIBIA ALL’ITALIA: “Basta respingerli”

Bergoglio si pone fuori dal Cristianesimo. E’ un eretico. La sua predica lo pone contro il penultimo Papa cattolico:

La profezia di Giovanni Paolo II: “Massa islamica invaderà Europa dalla Libia” – VIDEO

Immaginate un santo che predice l’invasione afroislamica dalla Libia, sui barconi, e il suo successore che la favorisce in ogni modo. IL pastore vuole portare il gregge al macello.

Bergoglio è lo strumento del Male. La quinta colonna dell’invasione afroislamica. Del resto, la fisiognomica non mente, se il suo sosia attore viene sempre scelto per ruoli di religioni cattivi:

Senza contare che è anche un ipocrita:

L’unico muro in Italia è in Vaticano: una città senza immigrati – VIDEO

Bergoglio predica ‘porte aperte’, ma il Vaticano respinge i profughi – VIDEO




7 pensieri su “Bergoglio eretico contro San Giovanni Paolo II che predisse invasione islamica sui barconi dalla Libia”

  1. Io sono credente e conviene a tutti noi che in Italia rimanga il cristianesimo, perché se sopravvenisse l’islam, cesserebbe qualsiasi libertà, ateismo incluso.
    Io faccio ed ho fatto la mia testimonianza, ma non ho mai obbligato a credere o criticato chi è ateo.
    Il cristianesimo non è una cavolata e vissuto quotidianamente vedo anche i miracoli, che prima li avrei definiti come coincidenze.
    Gli esempi sono tanti, ma il primo fra tutti è l’essere stata salvata subito dopo il parto cesareo, da un’emorragia. In cinque g sono passata dalla rianimazione ad un quasi autonomia.
    I dottori si sono accorti che qualcosa non andava e se avessero aspettato ancora un po’, non ci sarei più.

    1. La sua è una bellissima testimonianza. Grazie.

      Come non concordare poi su quanto ha scritto relativamente alla questione Ateismo e Islam. Gli atei intelligenti sono veramente una minoranza. Come fanno a non essere islamofobici (visto che il Corano prevede la morte per i miscredenti), non lo capisco.

      1. “Come fanno a non essere islamofobici (visto che il Corano prevede la morte per i miscredenti), non lo capisco.” forse perché ti sfugge il contesto. Non mi risulta uno stato confessionale all’interno di quello italiano. Quanti partiti islamici ci sono o ci sono stati in politica? Sicuramente più di quelli cristiani (cattolici). Per non parlare dell’8pm islamico! E le lezioni di islam 8n classe dove le metti? Insomma è evidente che l’Italia è un paese vessato dall’islam…

    2. “sono credente e conviene a tutti noi che in Italia rimanga il cristianesimo” in realtà non mi ricordo le libertà concesse dalla Chiesa Cattolica quando governava. Sicuramente saprai farmi qualche esempio. “ma non ho mai obbligato a credere o criticato chi è ateo” forse ti sono sfuggiti un paio di secoli di governo ecclesiale. Probabilmente Giordano Bruno è stato vittima di autocombustione. “Gli esempi sono tanti, ma il primo fra tutti è l’essere stata salvata” ma quale magistero, teologia o tradizione! Il popolino vuole avere il suo tornaconto spicciolo. Non transustanziazione ma il guadagno immediato… Cosa ci sia di diverso dal paganesimo rimane un mistero. Loro chiedevano favori. I cattolici nostrani? Pure.

  2. Rispondo ad Igg.
    Un conto è il cristianesimo e la bibbia, un altro conto è il comportamento di certi preti che nel medioevo è non solo, si sono atteggiati da giusizieri, oppure ai tempi nostri, altri preti, seguaci del barconesimo.
    La bibbia, per chi crede e la medita quotidianamente, non è “l’elastico delle mutande”, che si allargano o restringono a seconda del casi. La bibbia non è ambigua, è veritiera. Poi uno può credere o meno, ma non sta scritto da nessuna parte di bruciare gli eretici, od infedeli inchinarsi ad Allah e promuovere le famiglie arcobaleno, con annessi e connessi. Chi si atteggia così evidentemente segue un vangelo “secondo me” e non secondo la parola di Dio.

    1. “Un conto è il cristianesimo e la bibbia, un altro conto è il comportamento di certi preti che nel medioevo…” in realtà non erano certi preti ma la posizione ufficiale della CCAR. E seguivano la stessa Bibbia che segui tu. Ora bisognerebbe dimostrare che la Chiesa allora avesse torto rispetto ad adesso. Non è proprio semplicissimo. “La bibbia non è ambigua, è veritiera” peccato che nel corso dei millenni sia stata usata per dire tutto e il contrario di tutto visto che non conta cosa c’è scritto ma come lo si interpreta. E indovina chi è l’unica autorizzata ad intetpretarla?

Lascia un commento