L’ordine del Pd alle questure: non divulgate i crimini dei migranti 🤫

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Ora che il Pd è di nuovo al governo, i media sono impegnati a nascondere i crimini degli immigrati in modo ancora più pacchiano di quanto non avvenisse già.

E allora non possiamo non ricordare che l’ultima volta che è stato al governo, il Viminale guidato dal Pd aveva inviato una nota alle questure di tutta Italia, nella quale si ‘invitavano’ gli uffici a non dare informazione dei crimini commessi dai cosiddetti ‘richiedenti asilo’: i profughi.

Questo per non ‘turbare’ una popolazione già ampiamente ‘turbata’. E’ del resto quanto consigliato dal giornalista di riferimento dell’area:

Mentana ammette: alternativa a Salvini è nascondere sbarchi e crimini immigrati – VIDEO

E ora sapete anche un’altra cosa: il governo mente. E i reati che realmente commettono immigrati e cosiddetti profughi sono, in realtà, molti di più di quelli che ci viene permesso sapere. E che sono già troppi.

La brutale violenza sessuale compiuta pochi giorni fa da un branco di richiedenti asilo pakistani, con vittima un’adolescente italiana a Udine, è stata quasi silenziata dalla stampa nazionale, che teme l’evidenza del nesso tra immigrazione e aumento della criminalità.

Del resto risuonano ancora le parole con cui l’ex capo della Polizia, Franco Gabrielli, si è visto costretto a rilevare come negli ultimi anni vi sia stato in Italia «un aumento degli stranieri coinvolti tra arrestati e denunciati», con un’incidenza specifica dei migranti sul totale delle denunce e delle misure cautelari che dal 29,8% del 2017 è passata al 32% del 2019.
E poiché, ha osservato Gabrielli, «gli stranieri nel nostro paese sono il 12% (del totale della popolazione), questo dà la misura del problema».

La schiacciante evidenza delle statistiche non può essere smentita. E allora i media cercando di nasconderla evitando di dare ‘certe’ notizie.




3 pensieri su “L’ordine del Pd alle questure: non divulgate i crimini dei migranti 🤫”

  1. Stesso discorso di Roterham. Ci devono sostituire il più pacificamente possibile e non vogliono rischiare rivolte. Suvvia, non siate razzisti e date tutto quello che avete agli ‘ultimi’ del mondo…

  2. Torno a consigliarvi di “emigrare” e abbandonare le città. I mori tendono a concentrrsi nei centri urbani e sul cemento non cresce il cibo. Alla fine, se la gestiremo bene, si mangeranno fra di loro e non dovremo nemmeno sporcarci le mani.

Lascia un commento