Non doveva essere in Italia: spacca il naso a ragazza per divertimento

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Non vi è alcun apparente motivo dietrouna brutale aggressione avvenuta nel pomeriggio di lunedì scorso ai danni di una giovane di 29 anni che transitava in Via Rocco Pirri ad Ortigia. L’aggressore, uno straniero di 50 anni è stato denunciato dagli uomini del Commissariato di Ortigia per lesioni personali. L’aggressore, su cui già gravava un foglio di via obbligatorio, emesso dal Questore di Siracusa nell’agosto scorso, con il divieto di tornare in città per tre anni, ha scelto la sua vittima a caso. Uscito improvvisamente da una stradina secondaria di Via Rocco Pirri, lo straniero ha colpito la malcapitata con un pugno al volto causandole la frattura delle ossa nasali. Gli agenti del Commissariato di Ortigia, immediatamente chiamati dai passanti, sono riusciti a bloccare il violento che, nonostante il grave gesto, non si era allontanato dal luogo del reato.

Dopo le incombenze di legge, il cinquantenne – che ha la cittadinanza tedesca – è stato denunciato, oltre che per la brutale aggressione, anche per aver violato il citato ordine del Questore di lasciare il territorio di Siracusa. Infine, è stato chiesto all’Autorità Giudiziaria competente un nulla osta per l’emanazione di un nuovo provvedimento, emesso dal Prefetto, che obblighi il denunciato a lasciare il territorio nazionale.




4 pensieri su “Non doveva essere in Italia: spacca il naso a ragazza per divertimento”

  1. Non doveva restare in Italia come tutti i clandestini che hanno commesso reati. Per loro, i clandestini che hanno la propensione a delinquere, è diventato uno sport internazionale.

Lascia un commento