MIGRANTE VIOLENTA LA BABY SITTER E PESTA LA MOGLIE CHE LO SORPRENDE DURANTE LO STUPRO

Condividi!

Sesso e moralità nelle famiglie sudamericane di Genova. Parliamo di razze incerte.

Trentenne fa sesso con la giovane baby sitter dopo una serata alcolica ed esagerata, la moglie sorprende i due nel letto e li fotografa con il cellulare.

L’uomo una volta scoperto invece di cercare di ricomporre i pezzi e chiedere perdono alla donna, forse anche per colpa dell’overdose di alcol ingerito, non ha trovato di meglio che negare l’evidenza e piccchiarla.

E’ una storia di sesso e botte quella avvenuta nel quartiere di Sampierdarena: alla fine l’uomo, sudamericano, come le altre due donne, è stato denunciato per violenza sessuale aggravata.

Fatale la denuncia della moglie che dopo essere stata picchiata ha chiamato la polizia e raccontato tutto. Forse non immaginava che la baby sitter, un ventenne amica di famiglia, non era consenziente ma era stata indotta con la forza dal marito a fare sesso, come ha raccontato in lacrime

VIOLENTA LA BABY SITTER E PESTA LA MOGLIE CHE LO SORPRENDE DURANTE LO STUPRO

La denuncia della ragazza violentata ha fatto scattare la denuncia per l’uomo, che ha evitato il carcere perché era trascorsa la flagranza di reato, ma poi allontanato da casa dalla polizia a tutela della moglie e del figlio minore

Genova è letteralmente invasa da questa feccia. Prima arriva la ‘badante’, poi col ricongiungimento arrivano i figli stupratori e famiglia.

Abolire i fottuti ricongiungimenti familiari o diventeremo minoranza in casa nostra.




2 pensieri su “MIGRANTE VIOLENTA LA BABY SITTER E PESTA LA MOGLIE CHE LO SORPRENDE DURANTE LO STUPRO”

  1. Obiezione, vostro onore.
    Qui il mio cliente è chiaramente la vittima e non il carnefice.
    Ora, le pare normale che la prima reazione di una donna che assiste ad una… “violenza” sia di estrarre il telefono e documentare il tutto?
    Inoltre, il mio cliente ha sì colpito la moglie all’interno della propria abitazione ma certamente non è questa la violenza di cui siamo in cerca. Signor giudice, una moglie ed un marito… uno sganassone…
    E poi abbiamo questa “signorina futile” che rovina le famiglie e insidia l’onor del mio cliente e ora lo calunnia pesantemente dopo avergli anche fatto dei pompini.
    E questo non è giusto, signor giudice.
    Ho finito.

Lascia un commento