Diecimila in marcia verso l’Italia al grido “Allah Akbar” – VIDEO

Condividi!

Il ‘muro elettronico tra l’Italia e la Slovenia In Friuli Venezia? L’ipotesi resta in campo, fattibile perché si ratta di un ‘muro’ sostanzialmente di videosorveglianza. Lo ha detto PierPaolo Roberti, assessore regionale alla sicurezza e all’immigrazione, in un’audizione alla Commissione Schengen della Camera.

E questo perché, ha spiegato, “stiamo assistendo a un incremento di transiti e arrivi ”di clandestini lungo la rotta balcanica. Nei primi 10 mesi di quest’anno, fino al 10 ottobre, gli arrivi sono stati 8.628, contro i 6.466 del 2019 e i 5.596 del 2020. Siccome la rotta andrà avanti ancora per un mese e mezzo circa, entro dicembre gli arrivi potrebbero salire a 10 mila. C’è un accordo per le riammissioni in Slovenia, ma queste sono state sospese a causa della pandemia: nel 2020 erano state 1.800, pari al 20% delle persone rintracciate o arrivate, quest’anno solo 18. In ogni caso, almeno metà dei clandestini sfuggono ai rintracci, considerata la morfologia del confine lungo il Carso. Da qui la necessità che il transito venga impedito, secondo Roberti, già sul confine dell’Ue.

Muro elettronico? Bisogna sparare. Chi invade un territorio è, fino a prova contraria, un invasore. Ci vuole un muro fisico. Anche se dovremmo erigerlo oltre l’attuale confine artificiale che separa la Venezia Giulia dall’Istria italiana.

Guardate questi video: è un jihad sessuale

VERIFICA LA NOTIZIA
Migliaia di clandestini che marciano attraverso i Balcani, fanno base in Bosnia-Erzegovina e poi marciano verso l’Italia.

Questo significa che sono stati avvicinati al confine con la Croazia che li porterebbe nell’Unione Europea e quindi di fatto in Italia e Germania. E molti di loro:

Marcia islamica verso la frontiera al grido “Italia, Italia” – VIDEO

Da gennaio 2018, 45.000 clandestini sono stati registrati in Bosnia. Circa 7.500 sono attualmente nel paese. Gli altri, inutile dirlo, hanno marciato verso nord, almeno 5mila penetrano in Italia ogni pochi mesi, sono quelli individuati dopo il passaggio della frontiera.

Gli ultimi solo questo fine settimana:

Assalto islamico alla frontiera: 150 sfondano confine in 24 ore

Ed eccoli in marcia al grido “Allah Akbar”:

Sono in marcia da anni verso casa nostra. Migliaia che passano la frontiera ogni mese.




5 pensieri su “Diecimila in marcia verso l’Italia al grido “Allah Akbar” – VIDEO”

  1. Damnation, religion, salvation, fire and steel
    Damnation, religion, salvation, fire and steel
    Damnation, religion, salvation, fire and steel

    🎶 Holy, holy war 🎶
    🎶 Holy 🎶
    🎶 We are fighting, fighting a holy war 🎶
    🎶 (Holy war) See us fly on winds of doom 🎶
    🎶 (Holy war) Baptized in fire and steel 🎶
    🎶 (Holy war) For the end we bring is soon 🎶
    🎶 (Holy war) Now face the storm, a holy war 🎶

    1. Sono MILIARDI e viviamo nella follia in cui sia loro che molti coglioni italici credono che tutti questi debbano venire a vivere in Italia a prescindere e all’infinito. Non conoscono la parola limite.

Lascia un commento