TRIESTE, DRAGHI DICHIARA GUERRA AL POPOLO: LAVORATORI MASSACRATI DAI POLIZIOTTI – VIDEO

Condividi!

“In nome della legge, disperdetevi”, tuona un funzionario di polizia. Ma la risposta appare ferma, gioiosa e al contempo del tutto pacifica: “La gente come noi non molla mai”, cantano le persone davanti ai blindati. E poi canti triestini e grida: “Libertà”, “Abbiamo il diritto di lavorare”.

“Siamo disarmati, abbiamo bambini a casa, vergogna”, ha gridato una manifestante all’indirizzo dei poliziotti: sono scattate le manganellate degli agenti con gli scudi alzati.

Nella partita a scacchi Draghi ha appena fatto una mossa sbagliata.




4 pensieri su “TRIESTE, DRAGHI DICHIARA GUERRA AL POPOLO: LAVORATORI MASSACRATI DAI POLIZIOTTI – VIDEO”

Lascia un commento