Soldi tolti ai pensionati per mantenere i clandestini: 91enne muore di fame senza pane e latte a Roma

Condividi!

Un’anziana a Roma stava morendo di fame mentre i ‘negri’ gozzovigliano a spese vostre.

La sinistra pensa all’antifascismo, la gente veramente povera non ha neppure qualche euro per mangiare. E a pensarci non è il governo, ma sono le forze dell’ordine. «Non ho pane e latte». Un’anziana chiama i carabinieri di Roma. Ha 91 anni, è sola e invalida, non trattiene le lacrime. Allora una pattuglia fo Città Giardino si reca a casa della donna, residente in zona Vigne Nuove, e trova l’anziana che piange. Tristezza, dolore, rassegnazione. La 91enne lamenta la mancanza di pane e latte. I militari assistono la donna e si recano al supermercato più vicino per comprare e offrire i beni richiesti. Alla fine, la donna ringrazia gli uomini in divisa per l’aiuto.

VERIFICA LA NOTIZIA

Chissà quanti vecchi italiani, in questo momento, sono soli in casa senza pane e latta. Tutto perché le pensioni minime valgono meno della metà della paghetta che questo governo di farabutti dà ai clandestini appena sbarcano: 400 euro contro 1.000 euro.

E poi c’è questo:

Tolti 100 milioni ai pensionati per dare il reddito di cittadinanza a 300mila immigrati




5 pensieri su “Soldi tolti ai pensionati per mantenere i clandestini: 91enne muore di fame senza pane e latte a Roma”

    1. Purtroppo è una nazione che serve al crimine internazionale, che la usa come piattaforma, data la sua posizione. E per riuscire a continuare a usarla, esso usa come manutengoli taluni traditori rottinculo bipartizan (berluschini bauscia e pezzenti comunistardi), fomentando l’odio per il paese (“l’Italietta della liretta, l’orticello che nulla può contro il resto del mondo CIVILE”…) foraggiando il loro presunto internazionalismo e “umanitarismo”. Quindi l’italiano, la maggioranza, ha poco da poterci fare. Del resto, ora si sono pure comprati l’80% della popolazione con il “vaZZino”: pure quelli che erano contro ma l’hanno fatto per poter lavorare… Pensa che coglioni: punzonati con un liquame mortale a breve e lunga scadenza, pagato con i loro stessi soldi e senza potersi rivalere in caso di danni…

      1. Io ho come l’impressione che gli italiani sono i più corruttibili in assoluto. Peggio di noi, solo i ne(g)ri.

        In Africa le inoculazioni sono bassissime, non perché i ne(g)ri si stanno ribellando, ma semplicemente perché Big Pharma, controllata dagli ebrei talmudici razzisti anti-bianchi, non sta imponendo i suoi sieri genici agli Stati africani. Quando in realtà si dovrebbe fare il contrario. La crescita della popolazione africana va azzerata, e quindi laggiù ci volevano le inoculazioni del siero della morte.

  1. Nella mia vita ho girato il mondo in lungo ed in largo per lavoro.A Madras,oggi Chinnay,tutte le mattine accanto al cumulo di spazzatura passava il beccamorto col carretto e ne portava via a volte 2 a volte 5 o 6.In Nigeria nei Rivers State-il vecchio Biafra ne muoiono sempre più rispetto a prima,Li se ti guardi attorno vedi circolare Mercedes nuove di pacca ed il negretto che gira nudo perché non ha il denaro per comprarsi un vestito.In compenso le religioni ci sono tutte.Dalla chiesa Anglicana ai testimoni di Geova.Anche Boko Haram..Ma li siamo in India e Nigeria.Non Italia.O almeno me lo credevo…Ma mai più immaginavo che in questo paese di merda le persone iniziassero a morire di fame.Lotterie,droga disoccupazione e miseria…Gli ingredienti giusti per una rivolta o un colpo di stato militare.Speriamo in loro,perchè se speriamo nel Pd dovremmo stare con il culo all’aria a pregare Mohammed 5 volte al giorno.Un triste connubio.Meglio andarsene via senza nemmeno voltarsi indietro.

Lascia un commento