Comuni PD scrivono a Lamorgese: “Numero immigrati da mantenere è insostenibile”

Condividi!

Ancora su questa notizia:

Comuni in bancarotta per mantenere i finti minori, sindaco PD: «Non sappiamo come mantenerli» 😂

La soluzione dei sindaci PD che non sanno più come mantenere i clandestini della Lamorgese, è ricollocarli in altre città.

“Il Comune di Modena sta affrontando una situazione non più sostenibile per quanto riguarda la gestione del flusso di arrivi di minori stranieri non accompagnati. È pertanto indispensabile ottenere il loro ricollocamento”. Parole che non desterebbero sorpresa se arrivassero da qualche esponente di Lega o Fratelli d’Italia. Invece le ha scritte Gian Carlo Muzzarelli, sindaco di Modena iscritto al Partito Democratico, in una lettera indirizzata direttamente al ministro dell’Interno Luciana Lamorgese per denunciare la gestione dei migranti

VERIFICA LA NOTIZIA

Nella lettera, Muzzarelli invita la titolare del Viminale ad avviare “valutazioni e interventi da parte del ministero e del governo”. E sottolinea che “Modena è una città accogliente, ma c’è un limite a tutto”, dunque “è chiaro che i numeri sono così rilevanti da stravolgere l’intero sistema di accoglienza, con il rischio di innescare anche tensioni sociali nei contesti in cui sono collocati, oltre che nelle comunità d’accoglienza”. Una frase che potrebbe essere applicata all’intero Paese. Le parole del primo cittadino della città emiliana sono state subito riprese da diversi esponenti della Lega, anche perché confermano che l’operato della Lamorgese sui migranti non ha sollevato malumori solamente nel centrodestra. “Perfino il sindaco Muzzarelli si è visto costretto a prendere carta e penna e scrivere al ministro Lamorgese per chiedere interventi urgenti”, ha commentato il deputato del Carroccio Guglielmo Golinelli, che ha aggiunto: “Il rischio di tensioni sociali è alto. La titolare del Viminale batta un colpo: se non ne vuole proprio sapere di ascoltare la Lega, che da mesi denuncia la ripresa dell’invasione di clandestini in Italia, ascolti almeno l’appello accorato del primo cittadino di Modena, che è del Pd”.

“Modena non ce la fa più ad accogliere i minori stranieri non accompagnati. Perfino il sindaco Muzzarelli si è visto costretto a prendere carta e penna e scrivere al ministro Lamorgese per chiedere interventi urgenti. Il rischio di tensioni sociali è alto. La titolare del Viminale batta un colpo: se non ne vuole proprio sapere di ascoltare la Lega, che da mesi denuncia la ripresa dell’invasione di clandestini in Italia, ascolti almeno l’appello accorato del primo cittadino di Modena, che è del Pd”. Così il deputato della Lega Guglielmo Golinelli.




3 pensieri su “Comuni PD scrivono a Lamorgese: “Numero immigrati da mantenere è insostenibile””

Lascia un commento