Lamorgese dà il permesso umanitario a stupratori: è complice dei loro crimini

Condividi!

Su questa notizia:

E’ fondamentale mettere in evidenza, a parte la stupidità patologica di chi lo ha ospitato, che lo stupratore ha ottenuto il permessino umanitario ripristinato dal PD con l’abrogazione dei decreti Salvini, nonostante sia indagato per un altro stupro.

E che nonostante lo sia non sia in carcere.

Avrebbe picchiato una giovane donna che lo ospitava in casa per costringerla a un rapporto sessuale.

È successo a Pescara dove, martedì scorso, la Polizia di Stato ha sottoposto a fermo d’indiziato di delitto un camerunense di 27 anni, che si sarebbe reso autore di una violenza sessuale ai danni di una ventitreenne pescarese.

Lo straniero, che pochi giorni fa aveva ricevuto un permesso di soggiorno per protezione sussidiaria, era ospitato da un paio di settimane dalla giovane e dal suo coinquilino, in attesa di trovare un’altra sistemazione.

Dopo i fatti, lo stesso è stato visto fuggire dalla finestra dell’appartamento, rendendosi irreperibile.

La mattina del 12 ottobre, i familiari della vittima hanno segnalato al 113 la sua presenza per le vie del centro cittadino, non lontano dal luogo di lavoro della ragazza, consentendo così al personale delle volanti, prontamente intervenuto, di rintracciare l’autore della violenza.

Visti gli elementi raccolti a carico del giovane, gli investigatori della Squadra Mobile, hanno ritenuto opportuno sottoporlo a fermo e condurlo in carcere.

Nel corso delle indagini, peraltro, è emerso che il ragazzo era già stato indagato per una violenza sessuale avvenuta nel 2018 proprio a Pescara.

Ieri il fermo è stato convalidato dalGip che, ravvisando la fondatezza delle tesi investigative, nonché il pericolo di fuga e di reiterazione del reato, ha contestualmente disposto la custodia in carcere.

Insomma, Lamorgese concede i permessi umanitari agli stupratori africani. E questo è solo un esempio. Deve dimettersi. Lei e il suo protettore.




2 pensieri su “Lamorgese dà il permesso umanitario a stupratori: è complice dei loro crimini”

Lascia un commento