Deputato nazionalista ammazzato a coltellate in chiesa in GB: pro-Brexit, anti-abortista e anti-matrimoni gay

Condividi!

Era un brav’uomo. A favore dell’indipendenza del suo Paese, contro l’omicidio dei bambini e contro i cosiddetti matrimoni gay.

E’ morto il deputato conservatore David Amess accoltellato più volte nella chiesa metodista di Belfairs a Leigh-on-Sea, mentre partecipava a un incontro con i suoi elettori. La polizia dell’Essex ha affermato di aver arrestato un 25enne per l’aggressione al deputato David Amess. ”L’uomo è ora in custodia”, aggiungono gli agenti, specificando che ”è stato recuperato anche un coltello”.

”Quando siamo intervenuti lo abbiamo trovato ferito. E’ stato curato sai servizi di emergenza, ma purtroppo è morto sul luogo”, ha detto la polizia su Twitter.

Ufficiali dell’antiterrorismo stanno seguendo il caso da vicino e vengono aggiornati sui dettagli che emergono sull’attacco e il sospetto arrestato, precisa il quotidiano, ricordando che il loro coinvolgimento è prassi in questi casi.

Sir David Anthony Andrew Amess, 69 anni, il deputato conservatore britannico sedeva in parlamento per il partito conservatore da 38 anni, ma non è mai stato ministro. Deciso sostenitore della Brexit, si è impegnato in molte campagne per i diritti degli animali, compresa quella contro la caccia alla volpe. Di fede cattolica, era sposato e padre di cinque figli, fra cui l’attrice Katie Amess. Dal 1983 è stato il deputato del collegio di Basildon, per poi passare nel 1987 a quello di Southwest end. Era contrario all’aborto e al matrimonio fra persone dello stesso sesso.




3 pensieri su “Deputato nazionalista ammazzato a coltellate in chiesa in GB: pro-Brexit, anti-abortista e anti-matrimoni gay”

    1. Dal punto di vista cristiano 🙏 prego affinché la famiglia trovi conforto nella fede, per la perdita del loro padre e marito. Dal punto di vista umano, dato il clima umido, delle ginocchia buone non ci sono, per inginocchiarsi, poiché con l’umidità, scricchiolano le ossa…
      Ovviamente questa notizia è stata omessa dai TG, ma evito di ascoltarli, soprattutto a tavola.

Lascia un commento