DRAGHI CHIAMA L’ESERCITO PER FERMARE LE PROTESTE: DITTATURA

Condividi!




18 pensieri su “DRAGHI CHIAMA L’ESERCITO PER FERMARE LE PROTESTE: DITTATURA”

      1. Ho idea che semplicemente stiano dicendo tutto quello che gli passa per la testa. Credo che intendessero in realtà proporre una manovra alla “Reagan” che invia i militari a sostituire il personale indisponibile nei luoghi di lavoro e non ovviamente i lagunari che sparano ai container. Ma i numeri e il fisico sono quelli che sono. Quello che trovo particolarmente “impressionante” è che tutti i nostri nodi complottistici vengano al pettine insieme. Queste argomentazioni portano poi la discussione sul famigerato “esercito europeo” e non escludo che i primi a sperimentarne i nuovissimi manganelli potremmo essere proprio noi.

        1. abbiamo già assaggiato il manganello tedesco forse un pò meno pesante di quello usato sui greci e il governo piuttosto che cedere farà qualcosa di terribilmente bastardo. D’altronde sono un branco di bastardi.

    1. L’esercito dei volontari, quindi poche centinaia di migliaia di fessi fanatici sparsi per la penisola: che se non fossero fessi e fanatici si unirebbero a qualche generale in pensione e si andrebbe tutti quanti a buttare già dalle finestre questi CRIMINALI.

  1. vabbeh ragassi! è un articoletto di fognpubblica! il tazebao dell’università dei vaccinoidi meganodi suprematisti !

    E cmq ha gia messo sotto sicurezza il sio Governo il Cancelliere -Caudillo von Draghen :cyber poligon , agenti provocatori , trolls di stato sul web etc etc …il loro modello è la France Republique du Macron

      1. Non glieli darebbero: e nel caso, rischierebbe una rivolta anche delle forza armate, che sono chiamate e difendere il paese prima ancora che i criminali che lo “rappresentano”. Non è così cretino: criminale traditore infame sì, cretino no.

  2. I ministri che sostengono che sia un atto di guerra organizzare il blocco navale e che ripetono a vanvera le prime cinque parole dell’undicesimo articolo della Costituzione, sono quegli stessi che schierano l’Esercito contro i loro stessi Cittadini.

Lascia un commento