ATTACCO CON ARCO E FRECCE IN NORVEGIA, 5 MORTI E 2 FERITI: E’ STATO ISLAMICO

Condividi!

Il killer che nel sud-est della Norvegia a ucciso con arco e frecce cinque perone e ne ha ferite altre due si era convertito all’Islam. Le vittime della strage sono quattro donne e un uomo, tutti di età compresa tra i 50 e i 70 anni. È stata la polizia a dare la notizia.

Il 37enne di nazionalità danese sospettato di avere ucciso ieri a Kongsberg, in Norvegia, con arco e frecce cinque persone si era convertito all’Islam. Lo ha riferito la polizia norvegese in una conferenza stampa di cui danno conto i media locali. In passato, ha detto ancora la polizia, c’erano state segnalazioni riguardo alla preoccupazione che l’uomo potesse essersi radicalizzato. L’uomo avrebbe agito da solo, mentre non sono ancora state chiarite le motivazioni del suo gesto. L’ultima segnalazione risalirebbe all’anno scorso. L’uomo, ha riferito un esponente della polizia all’emittente TV2, era stato più volte in contatto con il servizio sanitario norvegese.

Solo i disagiati possono convertirsi all’islam. E comunque sarà il solito ‘nuovo cittadino’.

Un attacco con arco e frecce in Norvegia, nella città di Kongsberg a 80 km da Oslo, ha provocato 5 morti e 2 feriti. Lo ha reso noto il capo della polizia locale, Oeyvind Aas, spiegando che un uomo è stato fermato e che ”ha agito da solo”. Tra i feriti, un poliziotto colpito alla schiena. La città ha vissuto mezz’ora di terrore: le prime segnalazioni alle forze dell’ordine sono arrivate alle 18.12 locali. L’arresto è stato compiuto alle 18.47, dopo uno scontro tra l’aggressore e le forze dell’ordine.

La polizia non esclude un ”background terroristico”. L’attacco è avvenuto in una zona residenziale davanti ad alcuni negozi. Secondo le ricostruzioni, l’azione sarebbe partita da un supermercato, la Coop Extra nella zona ovest di Kongsberg. L’uomo armato di arco si sarebbe quindi spostato in altre zone prima di essere neutralizzato.

Diverse persone sono state uccise e altre sono rimaste ferite in un attacco condotto con arco e frecce nella città di Kongsberg in Norvegia, a 80 chilometri da Oslo. Lo ha reso noto il capo della polizia locale, Oeyvind Aas, spiegando che un uomo è stato fermato e che ”ha agito da solo”. ”Diverse persone sono rimaste ferite e molte sono morte”, ha detto Aas senza quantificare il numero delle vittime.




10 pensieri su “ATTACCO CON ARCO E FRECCE IN NORVEGIA, 5 MORTI E 2 FERITI: E’ STATO ISLAMICO”

  1. Io non c’entro!!!E poi sto giocando nell’antica Grecia e ad Alexios faccio usare solo frecce esplosive, incendiarie o avvelenate!!!
    Poi é da ieri che mi suono con Medusa bloccato nel suo antro!Quindi non guardate me!!!

  2. L’islam come al solito non c’entra niente, loro sono contrari all violenza, sarà stato il solito disadattato e noi siamo i soliti cattivi fascistoni. Ovviamente è una bugia e non mi dilungo, perché sapete già come la penso.

  3. Riguardo a questa notizia, i media classici hanno abboccato ai soliti “simpaticoni” di internet che segnalano i loro favoriti come colpevoli. Quindi:
    1) No Rainer Winkler o simili
    2) No Sam Hyde/Samir Hydesson eccetera.

    Leggere uno di questi nominativi in relazione ad una “strage” è come sussurrare galantemente “la supercazzola” ad una signora mentre le fai il baciamano.

  4. Perché non pubblicano il nome dell’omicida?
    Sarà un danese convertito all’islam o un mussulmano colla cittadinanza danese?

    Gli attentati terroristici sono i prodromi della guerra razziale.

    1. I tg dicono sia figlio di madre danese e padre norvegese.
      Quindi qualcuno con lo stesso sangue di Odino.

      Togliendo il suffisso… Potrebbe avere il sangue di Sala-dino invece.

      1. Espen Andersen Bråthen. Geneticamente impeccabile, a parte la fedina penale banale (un paio di reati minori tipo effrazione e possesso di modica quantità di fumo).
        Già plurisegnalato in passato sia ai servizi di igiene mentale che ai servizi sociali che agli sbirri.
        Sbirri che si giustificano dicendo che le segnalazioni erano tutte di prima del 2021.

        Deve essere un po’ matto, non ha un faccino rassicurante.

        (me la ricordavo scabrosa la TV norvegese, ma ora è anche peggio)

Lascia un commento