L’attore che ha interpretato Superman contro la svolta gay: “Lo facciano nei Paesi islamici se hanno coraggio”

Condividi!

L’ex attore di Superman Dean Cain ha criticato la decisione della DC Comics di far uscire l’attuale Superman come bisessuale .
“Hanno detto che è una nuova direzione audace, io dico che stanno salendo sul carro”, ha detto martedì l’ attore 55enne a Fox & Friends . “Robin si è appena dichiarato bisessuale – chi è davvero scioccato da quello? Il nuovo Capitan America è gay . Mia figlia in Supergirl, dove interpretavo il padre, era gay. Quindi non penso che sia audace o coraggioso o una nuova direzione pazza. Se lo avessero fatto 20 anni fa, forse sarebbe stato audace o coraggioso.

“Coraggioso sarebbe averlo a combattere per i diritti delle persone gay nei Paesi islamici, dove ti buttano giù da un edificio per il reato di essere gay”, ha continuato Cain. “Stanno parlando di fargli combattere il cambiamento climatico e l’espulsione dei rifugiati, e sta uscendo con un hacktivista, qualunque cosa sia. Perché non gli fanno combattere le ingiustizie che hanno creato i profughi di cui sta protestando contro l’espiulsione? Sarebbe coraggioso, l’avrei letto. O lottare per i diritti delle donne di frequentare la scuola e avere la capacità di lavorare e vivere e i ragazzi di non essere violentati dagli uomini sotto i nuovi talebani: sarebbe coraggioso. C’è il vero male in questo mondo oggi, la vera corruzione e la troppa presenza del governo, un sacco di cose contro cui combattere. Tratta di esseri umani: schiavitù reale e reale in corso. … Sarebbe fantastico affrontare questi problemi.”




21 pensieri su “L’attore che ha interpretato Superman contro la svolta gay: “Lo facciano nei Paesi islamici se hanno coraggio””

  1. Sto fumetto merita il rogo!!!É uno schifo intollerabile!!!
    Comunque ha detto bene, Super.an dovrebbe lottare contro l’islam e magari dare una mano all’italia spazzando via draghi e kompagni con un super rutto!!!

  2. La folla arcobaleno è in deliquio. Tanto, DC sta percorrendo le orme Marvel, che con tutte le scempiaggini progressiste sta crollando. Ormai i fumetti dei supereroi non vendono più perché la mafia progressista antifa e alfabetica NON compra i prodotti che idolatra su Twitter. Non comprano fumetti, non comprano videogiochi e non guardano i film. Alcuni dicono che usano i personaggi ricchioni per dare scandalo e spingere le vendite per curiosità o odio, tipo l’hate watching. Sarà. Per ora i manga spopolano, ma si cominciano a notare segni di cedimento anche da quelle parti. Un passo alla volta faranno capitolare anche il Giappone. E già ci siamo quasi. Alla telesega…

      1. Sì, lo so. Infatti l’ho evitato come la peste. Prima ancora c’è stato Fallout 4 in cui potevi avere storie sentimentali con uomini e donne contemporaneamente e indipendentemente dal sesso del personaggio creato.

      2. Ciao Fantonas, non l’ho ancora provata , mi é partita la scheda video nvidia sul computer (ho un laptop asus i5 8generazione) ho posticipato. Continua cosi’, fagli trombare tutte le donne nel frattempo :-)))

  3. Nei paesi islamici non lo fanno perché l’omosessualismo creato dai giudei talmudici viene imposto solo alle popolazioni di razza bianca e religione cristiana, di cui vogliono la cancellazione dalla faccia della terra.

      1. Può darsi, però non si può negare che qui la mafia giudeo-massonica che ha creato il liberalprogressismo e l’ideologia LGBT, riesce nel suo intento perché i nostri governanti sono facilmente corruttibili.

Lascia un commento