Tutti gli infiltrati di Lamorgese alla manifestazione di Roma – VIDEO

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Per gli scontri alla manifestazione romana No Green Pass ma, soprattutto, per il giallo dei molti infiltrati – che compaiono ripresi nei video ( clicca qui ) fatti da moltissimi semplici cittadini – alcuni con i caschi, altri con i manganelli neri, lunghi e sottili troppo simili a quelli in dotazione alle forze dell’ordine, altri che partecipano alle violenze, si scagliano contro i blindati della polizia e, poi, picchiano manifestanti inermi e prendono parte agli arresti, finisce nel mirino la ministra dell’Interno, Lamorgese. Non solo perché non è stata visibilmente in grado di gestire l’ordine pubblico ma anche perché, a questo punto, è diventato obiettivamente complicato celare i nomi di questi infiltrati nascondendone l’identità.

Nel corso della massiccia manifestazione capitolina di sabato quando migliaia di persone si sono riversate nel centro di Roma per prendere pacificamente parte all’evento contro il Green Pass imposto dal governo Draghi, sono stati girati con i cellulari migliaia di video dai partecipanti che hanno affollato la Capitale.

E in moltissimi di questi video si notano persone, in abiti civili, prendere parte alla manifestazione, confusi fra i cittadini e, poi, prendere parte ad aggressioni selvagge aizzando la folla, spesso brandendo manganelli.

In uno di questi video girati sabato sera, poi scomparso, si vedono in via del Parlamento dove due blindati della polizia accostati diagonalmente ai muri dei palazzi bloccano, con un cordone della polizia in assetto antisommossa, l’accesso alla piazza ai manifestanti che si sono radunati lì davanti.

Ad un certo punto, come si poteva vedere e sentire dal video, alcuni individui in abiti civili mischiati fra la folla e solo apparentemente scollegati fra di loro, brandendo manganelli neri lunghi e sottili, si scagliano contro una persona inseguendola e aggredendola fin contro il blindato di fronte agli agenti schierati e impassibili.

Un pestaggio selvaggio in mezzo alla folla a cui partecipa, fra l’altro, una persona che, poco prima, ha indossato un casco nero ed un altro che veste un giubbotto con la scritta “European Freedom Fighters”.

I numerosi agenti presenti a neanche metro di distanza non intervengono e lasciano fare, come si poteva vedere dal video. Perché quell’aggressione non viene bloccata immediatamente?

Sono infiltrati? La domanda a questo punto è d’obbligo visti anche gli altri filmati che vengono condivisi in queste ore sui Social e che mostrano infiltrati nelle manifestazioni No Green Pass.

Uno è stato scovato:

SCOPERTA IDENTITA’ AGENTE INFILTRATO A ROMA: E’ POLIZIOTTO, LAMORGESE SI DEVE DIMETTERE

Sono interrogativi che il ministro Lamorgese deve chiarire immediatamente. Anzi: si deve dimettere immediatamente.




13 pensieri su “Tutti gli infiltrati di Lamorgese alla manifestazione di Roma – VIDEO”

  1. questo agente provocatore
    dicono abbia rotto anche le porte della GCIL
    ed i poliziotti erano inermi fuori a guardare.

    Se anche i leghisti avessero un cervello
    potrebbero domandarsi:
    “se non ci fossero stati questi 20 stronzi di Forza Nuova
    quale sarebbe potuta essere la narrativa in TV, per manipolare la opinione pubblica dei macachi ?”

    Qui non dovete rompere le palle a me e Ciampolillo
    perche la matematica non e’ una opinione.

    La punturina questa volta, tocca a voi. Asini!

    1. Io dico che é stata troppo pacifica invece!!!Non é più il tempo di fare gli educati e protestare pacificamente, questa é una dittatura fatta e finita e come tale capisce solo un discorso.Forza nuova non conta 1 cazzo, come i tiggì le dai un’importanza che non ha.
      Dell’opinione dei benpensanti bisogna sciacquarsene i coglioni.

      1. “Dell’opinione dei benpensanti bisogna sciacquarsene i coglioni.”

        👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻

        Grande, condivido!

          1. nel mio caso non e’ un fatto di keyword
            semmai messaggi di 15-20 righe, perche io non vado per FEDE e le cose che scrivo le argomento e le documento. Mi aspetterei contradditori dello stesso tipo, ma ricevo parolacce, minacce e censura.

          2. Sono la prova vivente del fatto che non importa la lunghezza della puttanata ma è il contenuto ciò che conta. E anche sui contenuti direi che la flessibilità è massima.

Lascia un commento