AL VOTO! I SEGGI CHIUDONO:

Cittadini in rivolta bruciano la “tenda dell’accoglienza” nell’isola degli sbarchi 🔥, la pazienza è finita

Vox
Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA

Gesto futurista – che condanniamo fermamente! – a Ragusa, dove è stata incendiata la cosiddetta “Tenda dell’accoglienza”, simbolo della Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato.

“Attraverso la tenda abbiamo voluto
ricostruire un luogo di incontro e
partecipazione, terreno fertile per lo
sviluppo di un Noi sincero e arricchen-
te-ha detto Meli, presidente della
Fondazione San Giovanni Battista- con
questo atto vandalico, capiamo quanto
sia importante continuare in questo
percorso”. La ricostruiremo-annuncia-
invitando la popolazione a collaborare.

Ha capito al volo. Il popolo è stanco di subire. Fermatevi finché siete in tempo, o gesti futuristi come questo saranno solo l’avanguardia di qualcosa di molto più brutale. Non lo auspichiamo, lo prevediamo.

Vox

Oltre ad importi l’invasione provocano anche. La reazione è inevitabile. Era stata inaugurata dagli accoglioni. Guardate nella foto le cosiddette ‘autorità’, tutti parastatali mantenuti dai contribuenti.

La Tenda che era stata inaugurata alla presenza della Rappresentanti della Prefettura, della Questura, del Libero Consorzio Comunale di Ragusa, del Comune di Ragusa, del Comune di Comiso e della Diocesi di Ragusa, il 20 settembre in piazza San Giovanni, è stata poi trasferita presso Ponte vecchio dove è stato steso il drappo formato dalle unione di stoffe differenti.

Ora è andato in fumo.

Ecco l’ideatore:




9 pensieri su “Cittadini in rivolta bruciano la “tenda dell’accoglienza” nell’isola degli sbarchi 🔥, la pazienza è finita”

I commenti sono chiusi.