AL VOTO! I SEGGI CHIUDONO:

Assume immigrato e lui le strangola il cagnolino a morte: poi la massacra di botte

Vox
Condividi!

Nuovi drammatici particolari su questa orribile vicenda:

MIGRANTE AMMAZZA CANE A MANI NUDE E BRUTALIZZA LA PADRONA: ORRORE AD APRILIA

È una storia terribile quella che ha visto protagonista una donna di cinquant’anni di Nettuno che è stata massacrata di botte da un uomo che lavorava per lei; durante il pestaggio le ha anche strangolato il cagnolino. Tutto è iniziato nel pomeriggio nella zona del santuario a Nettuno quando l’uomo, un bulgaro di circa trent’anni, è salito sul furgone della donna; forse avevano un appuntamento per chiarire il rapporto di lavoro.

VERIFICA LA NOTIZIA

Fatto sta che l’uomo con inaudita violenza le ha sottratto il volante e si è messo alla guida del furgone in direzione di Campoverde. Una corsa folle durante la quale ha strangolato il cagnolino della donna e quindi ha iniziato a colpirla ripetutamente a pugni e schiaffi.

Vox

Un pestaggio vero e proprio che è andato avanti per 15 minuti; arrivati all’altezza di Campoverde, sul territorio del Comune di Aprilia, la vittima ha avuto la forza di aprire lo sportello del furgone e di gettarsi in mezzo alla strada. L’uomo ha fermato il mezzo per cercare di riportarla a bordo, ma è stato affrontato da un carabiniere fuori servizio che aveva assistito alla scena. Il cittadino bulgaro ha cercato di aggredire anche il militare. Quindi è risalito sul mezzo e si è allontanato lasciando la donna priva di sensi sull’asfalto.

Immediatamente è scattato l’allarme. La sua fuga è durata poco: dopo alcuni minuti di inseguimento il cittadino bulgaro è stato intercettato da un’auto del nucleo radiomobile dei carabinieri di Aprilia che lo ha fermato ed arrestato dopo una violenta colluttazione. La donna è stata trasferita in ambulanza e ricoverata in codice rosso all’ospedale Santa Maria Goretti di Latina.

Abbiamo importato feccia criminale da tutto il mondo. Nella cronaca locale non è specificato, ma questo ‘bulgaro’ sa tanto di rom.

Dispiace solo per il povero cagnolino. Riposa in pace, ennesima vittima dell’immigrazione.




8 pensieri su “Assume immigrato e lui le strangola il cagnolino a morte: poi la massacra di botte”

  1. non confondiamo le acque
    a parte che i bulgari sono europei e la Bulgaria e’ piena di italiani.
    Meta delle nostre pensioni, finiscono in Bulgaria a seguito di pensionati italiani che si sono trasferiti li.
    O di pensionati che pagano la badante bulgara.

    I bulgari sono pazzi come etnia
    hanno geneticamente qualche rotella che non funziona.
    Gli zingari in Bulgaria spesso sono delle vittime della loro ferocia.

    Sono ottusi, iracondi, inaffidabili, corporativi, razzisti e paranoici .
    ed infatti in Bulgaria
    sono diperati perche non riescono a fare i vaccini.
    e sparano ad i siriani che cercano di attraversare la frontiera.

    Questo non significa che i Bulgari, siano gente malvagia
    ma hanno uno strano funzionamento del cervello.
    In altri casi sono molto piu civili degli italiani ed hanno un livello di criminalita quasi nullo.
    In Bulgaria ad esempio non esiste lo scippo e le macchinette bancomat sono amovibili. In Italia qualcuno le prenderebbe in spalla e le porterebbe via.

    Ci sono ad esempio italiani che hanno aperto ristoranti in Bulgaria
    e sono falliti, perche non riuscivano a trovare personale serio
    perche quando arrivavano i clienti, i dipendenti rispondevano in maniera sgorbutica o non andavano a servirli.

    Avevo un amico titolare di una grossa fabbrica di prodotti per la casa a Sofia, che aveva deciso di trasferirsi in Asia, perche non riusciva a trovare personale di manovalanza.
    Immaginate una fabbrica italiana, che e’ costretta a chiudere, perche non riesce a trovare personale.
    Questo sono i bulgari

I commenti sono chiusi.