No Green pass, vicequestore Roma risponde a Lamorgese: “Ho giurato sulla Costituzione”

Condividi!

Nunzia Alessandra Schilirò, vicequestore della Polizia di Stato che ha preso la parola dal palco dei No Green pass a piazza San Giovanni a Roma.

La poliziotta ribella risponde alle dichiarazioni del ministro dell’Interno Luciana Lamorgese, in un post su Facebook la funzionaria ha commentato: “Io non penso di meritare tutte queste attenzioni… Ho solo detto che ho giurato sulla Costituzione e intendo rispettare quel giuramento… Io non guardo la televisione, ma gli amici mi inviano ciò che stanno dicendo di me… Addirittura il tg di Rai uno… che dire? Che io ringrazio con tutto il cuore tutte le migliaia di persone che mi stanno contattando”.

Avete giurato di difendere l’Italia, invece state aiutando i trafficanti di clandestini a scaricare feccia in Italia.




11 pensieri su “No Green pass, vicequestore Roma risponde a Lamorgese: “Ho giurato sulla Costituzione””

  1. una rondine catanese non fa primavera

    troppo poco quello che ha fatto questa eroina
    in confronto a centinaia di migliaia di carabinieri, polizia, finanza, guardie forestali, Esercito, Marina militare, Aeronautica militare, polizia politica, ecc

    tutte queste norme covid, sono anticostituzionali
    e spesso dichiarate tali da sentenze

    e tutte ste merde
    hanno eseguito ordini, in contrasto con la costituzione
    e su cui non solo hanno giurato
    ma hanno personale responsabilita.
    Non possono eseguire un ordine in contrasto con la costituzione. Ma tutti lo hanno fatto.

    1. “Non possono eseguire un ordine in contrasto con la costituzione. Ma tutti lo hanno fatto.” disse il fine costituzionalista Caronte con la sua laurea made in Google. Visto che sei così bravo il vicequestore ti contatterà sicuramente per la sua difesa!

      1. vuoi che ti passo le sentenze, in cui sono state annullate le multe fatte con i DPCM

        altalex.com/documents/news/2021/07/05/tribunale-di-pisa-i-dpcm-sono-illegittimi-e-vanno-disapplicati

        che poi con voli pindarici e contorcimenti
        la Consulta
        facendo acrobazie logiche e sofismi da chierici
        a prodotto una sentenza incostituzionalmente ineccepibile
        in cui hanno utilizzato un vizio di forma per aggirare l’ostacolo e non pronunciarsi
        e con cui hanno ribaltato la sentenza
        questa e’ un altra storia

        purtroppo grazie alla grande mole di lobotomizzati della serie “sei laureato su google?”
        che tutto cio puo accadere.

        1. “con cui hanno ribaltato la sentenza
          questa e’ un altra storia” quindi? Guarda caso la Consulta, unico organo autorizzato ad deliberare sulla costituzionalità delle leggi (il parere mio, quello di Caronte, e quello di un giudice valgono zero) ha stabilito esattamente il contrario di quello che affermavi precedentemente. Sic et sempliciter.

          1. la consulta ha stabilito il contrario con una TRUFFA
            e che nulla ha a che fare con un sistema democratico, su cui la costituzione fonda.
            Ti e’ chiaro?

Lascia un commento