Clandestino spacciatore molesta vostra figlia minorenne alla stazione

Condividi!

E voi zitti, perchĂ© è l’integrazione e volete essere accoglienti.

Il molestatore che ha toccato il fondoschiena di una ragazza ferma all’ingresso della stazione in attesa dell’autobus è uno straniero irregolare sul territorio nazionale e con diversi pregiudizi di polizia per reati contro il patrimonio e in materia di stupefacenti.

Clandestino spacciatore tasta ragazzina alla stazione

Nel pomeriggio di ieri, personale della Squadra Volante della Questura di Perugia in servizio di controllo del territorio veniva inviato dalla Sala Operativa presso la stazione di Fontivegge, a seguito di segnalazione della presenza di una minorenne che aveva subito molestie sessuali da parte di un cittadino straniero.

Giunti sul posto, gli agenti notavano una ragazza la quale riferiva che, mentre si trovava in prossimità dell’ingresso principale della stazione, appoggiata ad una colonna in attesa dell’autobus insieme ad un compagno di classe, avvertiva la presenza di qualcuno alle sue spalle che le dava una manata sul fondoschiena. Stupita, si voltava e notava un uomo di circa trent’anni, di carnagione olivastra alto e magro che, dopo averla guardata con fare ammiccante si allontanava verso il bar.

La ragazza, impaurita, decideva di non affrontarlo ma di chiedere aiuto ad un controllore degli autobus ivi presente, raccontandole l’accaduto. L’uomo, allora, si portava all’interno del bar e, una volta individuato il molestatore, lo invitava ad uscire fuori per chiedere scusa alla ragazza.

Questi, quindi, acconsentiva e dopo aver chiesto scusa mostrando un sorriso beffardo, si allontanava. Il controllore quindi chiedeva ad un suo collega di seguirlo in auto in attesa della Volante. Una volta spiegati i fatti agli operatori giunti sul posto, lo straniero poco dopo veniva rintracciato mente stava correndo in Strada Trasimeno Ovest in direzione stadio, in attesa di un autobus.

Lo straniero veniva dunque bloccato e, una volta giunto in Questura, sottoposto a perquisizione personale a seguito della quale venivano sequestrati un cacciavite a taglio ed un coltellino multiuso dotato di una lama lunga 7 cm.

Dai riscontri in banca dati emergeva che lo straniero, irregolare sul territorio nazionale, annovera pregiudizi di polizia per reati contro il patrimonio e in materia di stupefacenti.

Il cittadino straniero veniva dunque sottoposto a fermo e messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria presso la Casa Circondariale di Perugia – Capanne.




4 pensieri su “Clandestino spacciatore molesta vostra figlia minorenne alla stazione”

  1. Redazione Vox
    dite bene
    sono gli italiani buonisti ACCOGLIONI fino al midollo che vogliono gli stupratori criminali e spacciatori
    si perché sono accoglienti dei loro luridi bastardi immigrati che invierei direttamente ad
    Auschwitz

Lascia un commento