Scontri etnici a Milano: poi immigrati danno la caccia ai poliziotti

Condividi!

Milano non è più una città italiana.

Quattro giovani sono stati arrestati, mentre altri undici sono stati denunciati, per una rissa scoppiata la notte scorsa a Milano in piazza XXIV Maggio, tra i luoghi più frequentati della Movida cittadina, accanto alla Darsena. Gli agenti sono intervenuti perché era stata segnalata una rissa tra numerosi ragazzi che si lanciavano anche delle bottiglie.

Quando i poliziotti sono arrivati sul posto hanno trovato un italiano di 25 anni a terra, con ferite alla testa.
In attesa dei soccorsi, gli agenti hanno cominciato a raccogliere le testimonianze dei presenti i quali hanno raccontato che la rissa era nata in un bar della piazza.
E’ stato mentre gli agenti stavano identificando i giovani che un gruppo di loro ha aggredito e insultato i poliziotti, colpendoli con calci e pugni.
In quattro sono stati bloccati e arrestati per resistenza a pubblico ufficiale: sono due italiani di 18 e 19 anni, entrambi con precedenti, un marocchino di 21 anni, anch’egli con precedenti, e un ucraino di 18.
Sono stati denunciati altri undici, di età compresa tra i 18 e i 29 anni, per rissa aggravata.




2 pensieri su “Scontri etnici a Milano: poi immigrati danno la caccia ai poliziotti”

    1. Lo rivoteranno purtroppo.
      Ed a questo punto chi è causa del suo mal…
      Vorrà dire si meritano il cesso che hanno i milanesi.
      D’altronde una città con quell’obbrobrio di grattacielo come la torre Unicredit, bella non è.

Lascia un commento