Governo fuori controllo: ondata di sbarchi in Sicilia e Calabria

Condividi!

Non si ferma l’ondata di sbarchi, le cui rotte in questi ultimi giorni stanno prediligendo la costa ionica e hanno come area di approdo lo stretto tra Reggio e Messina.

VERIFICA LA NOTIZIA

Un altro sbarco è appena avvenuto al porto di Reggio. Scortati dalla sedicente Guardia Costiera, 60 clandestini, prevalentemente uomini con qualche presunto minore, hanno raggiunto la terraferma.

Sono stati subito trasferiti nella struttura sportiva denominata Palloncino.

Solo ieri sera altri duecento clandestini erano sbarcati a Messina, mentre trecento erano già arrivati a Reggio nella serata di giovedì scorso. Dopo essere stati accolti allo Scatolone e al Palloncino, sempre in zona Stadio Granillo, dunque in strutture sportive messe a disposizione dal Comune e adattate per l’occasione ad alloggio per gli scrocconi, ieri mattina erano stati trasferiti in base al piano di riparto disposto dalla Prefettura.

SCAFISTI DI STATO SCARICANO 250 CLANDESTINI A MESSINA: POSITIVI A BORDO – FOTO

La cosa che sorprende è come le cosiddette forze dell’ordine continuino in questo lavoro di devastazione del tessuto sociale. E’ come se qualcuno continuasse a scaricare merda in casa propria solo perché viene pagato: prima o poi la merda arriva fino al collo. E’ un’azione non solo criminale, ma anche masochistica.

E poi ne prendono anche dagli stessi che traghettano:

CLANDESTINI TENTANO FUGA DA CENTRO QUARANTENA: 30 NORDAFRICANI PESTANO I POLIZIOTTI




2 pensieri su “Governo fuori controllo: ondata di sbarchi in Sicilia e Calabria”

Lascia un commento