Afghani evacuati da Kabul schifano l’accoglienza italiana: “Vogliamo andare via”, trattenuti in Italia per forza!

Condividi!

Avevamo appena pubblicato questa notizia:

Gli afghani evacuati in Italia sono già in fuga: l’accoglienza italiana non li soddisfa

Ed ecco un’altra conferma:

La polizia di frontiera ha arrestato al traforo del Monte Bianco, a Courmayeur un cittadino marocchino residente in Spagna. L’uomo, che ora si trova nel carcere di Brissogne, è stato fermato ieri sera mentre tentava di portare in Francia due famiglie di profughi afghani.

VERIFICA LA NOTIZIA

Favoreggiamento dell’immigrazione clandestina l’accusa nei suoi confronti.

L’uomo era alla guida di una monovolume e con lui viaggiavano altre sei persone, cinque adulti e un minore, tutti cittadini afghani. I profughi erano arrivati in Italia, a Fiumicino, a fine agosto con le operazioni di evacuazione dell’Afghanistan.

Avendo presentato domanda di protezione internazionale ed essendo privi di passaporto, come previsto dalle norme in materia di richiedenti asilo, non potevano recarsi in Francia.

L’autista è stato così arrestato, mentre i due nuclei familiari sono stati affidati alla Croce Rossa italiana di Aosta per l’accoglienza.

E li fermano anche. In entrata mai, solo in uscita.




Lascia un commento