152 CLANDESTINI SALVATI DA PETROLIERA RIFIUTANO SBARCO IN GRECIA: “ABBIAMO PAGATO PER L’ITALIA”

Condividi!

Roba da matti. I clandestini salvati da una nave greca si rifiutano di sbarcare a Creta perché hanno pagato per essere sbarcati in Italia. Fanno parte delle decine di navi che dalla Turchia si stanno abbattendo su Calabria e Puglia nell’ultimo mese.




2 pensieri su “152 CLANDESTINI SALVATI DA PETROLIERA RIFIUTANO SBARCO IN GRECIA: “ABBIAMO PAGATO PER L’ITALIA””

  1. pochi sanno
    che quando liberarono l’Italia da fascisti e Nazisti
    la Francia ingaggio i marocchini per combattere contro i nazisti.

    Gli italiani, quando li videro arrivare, erano tutti felici e sventolavano i fazzoletti, perche pensarono arrivassero i liberatori.
    Presto pero si resero conto che questi marocchini
    da essere dei liberatori
    erano dei demoni peggio delle SS.

    La violenza delle truppe di colore del CEF del corpo di spedizione francese,
    composto in maggioranza da truppe di nazionalità marocchina, algerina, tunisina e senegalese
    travolse tutti e tutto.

    Il paese maggiormente colpito fu’ Esperia (2500 ab), in cui violentarono e torturano 700 donne e bambine. Gli uomini che cercavano di difendere le loro mogli e figlie venivano ammazzati. Poi passavano ad i saccheggi.

    Nei verbali dei carabinieri una ragazza di 12 anni, risultava stuprata da 12 di queste bestie.
    Stupravano anche uomini e bambini.
    Hanno stuprato anche il parroco di paese Don Alberto Perilli.
    Insomma per queste povere persone
    la barbarie di queste truppe di liberazione,
    gli fecero rivalutare la malvagita dei nazisti.

    Finanche i tedeschi, che conoscevano la ferocia di questi soldati, preferirono suicidarsi, prima di finire nelle loro mani.

    TESTIMONIANZE
    youtube.com/watch?v=bO2RoB0quzs

    Morale
    se un giorno vi diranno che questi africani vengono a liberarci dai leghisti
    DIFFIDATE
    perche questi sono ancora peggio
    rimpiangerete i leghisti

Lascia un commento