Malta li respinge e Lamorgese li fa sbarcare: poi caccia italiani per ospitarli

Condividi!

Ad annunciare ieri sera l’assegnazione del Pos è stata la stessa ong. «È un immenso sollievo per i sopravvissuti e l’equipaggio sapere che l’attesa per le istruzioni delle autorità marittime per lo sbarco è finita», ha scritto su Twitter. E poco importa, o almeno così sembra, che nei giorni scorsi sette migranti erano stati evacuati dalla nave umanitaria per ragioni sanitarie… Dunque, i 122 migranti messi in salvo dalla Ong in 4 operazioni negli scorsi giorni, sbarcano ad Augusta. Come la nave ha richiesto che fosse nei giorni scorsi, e a più riprese. «Devono sbarcare con urgenza in un luogo sicuro», è stato il messaggio lanciato forte e chiaro dalla nave. E come sempre, l’unico approdo sicuro e spalancato è un porto italiano. Con buona pace di Malta, Spagna, Francia e compagnia cantante che fanno spallucce, quando non si trincerano direttamente dietro un secco no…

Come anticipato in apertura, infatti, la Ong nata dall’unione di più associazioni italiane, tedesche, francesi e svizzere. E che ha come obiettivo la conduzione di operazioni di ricerca e soccorso in mare nel mar Mediterraneo, ha soccorso i migranti in quattro differenti operazioni, di cui l’ultima nella tarda serata di domenica. Poi, quando tra i vari interventi ha raccolto 129 profughi in difficoltà, la nave della Ong era in acque maltesi. Dove è rimasta per diversi giorni, ma con il chiaro intento di puntare dritto, come accade spesso, verso il nostro Paese. «A segnalarlo scriveva Il Giornale 4 giorni fa – sono stati nelle scorse ore gli stessi attivisti. I quali su Twitter hanno pubblicato un video riferito alla terza operazione di soccorso in pochi giorni».

Dopo essere rimasta in acque maltesi per diversi giorni, la nave ha puntato il timone a dritta verso l’Italia. Sicura di poter ricevere un porto sicuro dove procedere allo sbarco. Del resto, nelle ultime missioni, Ocean Viking ha sempre sbarcato i migranti nel nostro Paese. E così è stato anche questa volta.

Questo per quanto riguarda lo sbarco che vi abbiamo annunciato ieri sera:

Nave norvegese di Ong francese scarica in Italia altri 125 clandestini (già 4.300 nel 2021)

Ma non basta. Mentre dava il porto all’ong straniera, infatti, Lamorgese faceva trainare in Italia un peschereccio cn 300 clandestini a bordo e poi cacciava ragazzi italiani dal palazzetto per ospitarli:

SBARCO RECORD A REGGIO: 300 CLANDESTINI, REQUISITO PALAZZETTO E ITALIANI CACCIATI PER OSPITARLI




Un pensiero su “Malta li respinge e Lamorgese li fa sbarcare: poi caccia italiani per ospitarli”

Lascia un commento