Tunisino trascina ragazza in casolare e la stupra: in tasca un foglio di via firmato Lamorgese

Condividi!

Ma quante donne devono stuprare prima che arrestino Lamorgese per complicità? Lei e gli scafisti di stato che ce li traghettano?

Ha trascinato una giovane ragazza, dietro minaccia di un coltello a serramanico, in un rudere abbandonato, alla periferia di Barletta, e lì l’ha stuprata.

VERIFICA LA NOTIZIA

I carabinieri hanno arrestato un pregiudicato 51enne di nazionalità tunisina per i reati di violenza sessuale, sequestro di persona e lesioni. I fatti risalgono all’agosto scorso.

Le indagini dei militari, coordinate dalla Procura di Trani, sono partite dopo la denuncia della presunta vittima. Il racconto della donna è stato confermato da riscontri documentali e individuazione fotografica, fino all’applicazione della custodia cautelare in carcere disposta dal Tribunale.

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, sul 51enne arrestato pendeva già un decreto di espulsione. L’uomo viveva di espedienti, dormendo in un casolare abbandonato a ridosso della litoranea di Ponente, d’estate affollata di ragazzi che frequentano i tanti locali della zona.

Lamorgese ha le mani sporche di sangue.

“Espulsione immediata per il tunisino arrestato a Barletta, accusato di violenza sessuale, sequestro di persona e lesioni nei confronti di una giovane donna. Sconti il massimo della pena in Tunisia, una Nazione che, tra l’altro, da tempo riceve aiuti finanziari dall’Italia senza collaborare al massimo per evitare l’immigrazione irregolare di tunisini e senza riaccogliere come sarebbe giusto nelle patrie galere i loro criminali”. Lo dichiara, in una nota, il deputato e Coordinatore della Direzione Nazionale di Fratelli d’Italia Edmondo Cirielli: “Siamo di fronte ad un ennesimo episodio drammatico di violenza compiuto da un extracomunitario nella nostra Nazione. E la colpa è tutta delle politiche immigrazioniste di Pd e M5S e soprattutto del ministro dell’Interno Luciana Lamorgese che, invece di blindare le frontiere, continua a favorire l’ingresso di migliaia di immigrati clandestini e a non garantire la sicurezza degli italiani. Lamorgese si faccia un esame di coscienza e si dimetta” conclude Cirielli.




5 pensieri su “Tunisino trascina ragazza in casolare e la stupra: in tasca un foglio di via firmato Lamorgese”

    1. No questo era nuovo fresco di firma.E l’ultimo.Rimarrà in fiduciosa attesa degli altri con i quali si pulirà il suo colo rotto.Ma ammazzare questo figlio di cagna araba no?Nessuno se ne accorgerebbe,non interesserebbe a nessuno,ne tanto meno verrebbe cercato.

  1. Le donne hanno la parità. Cazzo fanno tutte quelle manifestazioni che esigono e rompono di voler essere alla pari con l’uomo in tutto e per tutto, se alla prima occasione strillano e soccombono????? Cazzo di parità è???
    Parità solo quando gli fa comodo, come a ciulare soldi e casa a quei disgraziati che se le sposano….

Lascia un commento